Skip to content

L'essenziale correlazione tra Azienda e Ambiente

Informazioni tesi

  Autore: Federica Mameli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Andrea Melis
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 41

Può il battito d'ali di una farfalla in Brasile scatenare un tornado in Texas? Ogni organizzazione opera in contesti così interdipendenti che un fenomeno influenza, o può influenzare, molti altri aspetti. Si può perciò asserire che la relazione tra azienda e ambiente sia di tipo biunivoco: l'azienda reagisce agli impulsi che provengono dall'esterno e al contempo promuove e innesca processi di cambiamento che si trasmettono all'esterno, influenzando così l'andamento delle dinamiche ambientali. Nell'epoca in cui viviamo i manager non possono operare senza avere dovuta attenzione e comprensione degli ambienti con cui l'organizzazione interagisce: è indispensabile studiare il sistema degli ambienti di riferimento dell'impresa in quanto nel futuro questi potranno avere un forte impatto nel successo o nel fallimento dell'impresa.
Nell'epoca in cui viviamo i manager non possono operare senza avere dovuta attenzione e comprensione degli ambienti con cui l'organizzazione interagisce: è indispensabile studiare il sistema degli ambienti di riferimento dell'impresa in quanto nel futuro questi potranno avere un forte impatto nel successo o nel fallimento dell'impresa. Da ciò scaturisce l'importanza assunta dalla responsabilità sociale: l'impresa oggi deve creare valore non solo in termini economici ma anche sociali; la RSI non è solo un maggior costo per l'impresa ma può divenire una fonte di opportunità e di vantaggio competitivo. Solo negli ultimi anni le imprese sono diventate più sensibili all'importanza della tutela ambientale: una delle aziende sarde che più ha intrapreso un percorso di sostenibilità volto ad assicurare uno sviluppo durevole è la Cooperativa Cantina Trexenta.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAPITOLO 1: IL RAPPORTO AZIENDA – AMBIENTE 1.1 L’impresa e il suo interscambio con l’ambiente “Può il battito d’ali di una farfalla in Brasile scatenare un tornado in Texas?” E’ questa la frase con cui il fisico Edward Lorenz introdusse il cosiddetto Butterfly Effect 1 che evidenzia il fatto che nei sistemi biologici, chimici, fisici, economici e sociali sono presenti elementi che, anche se apparentemente insignificanti, sono in grado, interagendo tra loro, di propagarsi e amplificarsi provocando effetti catastrofici. Il fisico Lorenz sottolinea perciò come ogni organizzazione operi in contesti così interdipendenti che un fenomeno determina influenze su molti altri contesti. Il codice civile all’articolo 2082 recita: “E’ imprenditore chi esercita professionalmente un’attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi” 2 . La suddetta definizione giuridica, però, non tiene conto di un aspetto invece fondamentale da considerare per garantire la sopravvivenza nel mercato di un’impresa: l’attività economica organizzata si sviluppa nell’ambito di un dato ambiente, con il quale si instaura una successione continua di scambi di risorse e di informazioni; queste ultime sono relative ai valori culturali, ai caratteri socio- economici, alle conoscenze tecnico-scientifiche, alla disponibilità di risorse materiali ed umane, ecc., che l’azienda recepisce come vincoli ed opportunità presenti nell’ambiente, ma anche come risorse esterne su cui poggiare il proprio modo di operare e di crescere, come ad esempio attività promozionali volte a creare stimoli all’acquisto nei consumatori e negli altri operatori, o attività delle associazioni sindacali per interventi di agevolazioni finanziarie agli investimenti, sul costo del lavoro, sulle imposte e tasse, sulle regole del mercato, sui comportamenti e servizi della Pubblica Amministrazione, ecc. 1 Edward Lorenz fu il primo ad analizzare l'effetto farfalla in uno scritto del 1963 preparato per la New York Academy of Sciences. Secondo tale documento, "Un meteorologo fece notare che se le teorie erano corrette, un battito delle ali di un gabbiano sarebbe stato sufficiente ad alterare il corso del clima per sempre." In discorsi e scritti successivi, Lorenz usò la più poetica farfalla, forse ispirato dal diagramma generato dagli attrattori di Lorenz, che somigliano proprio a tale insetto, o forse influenzato dai precedenti letterari (anche se mancano prove a supporto)."Può il batter d'ali di una farfalla in Brasile provocare un tornado in Texas?" fu il titolo di una conferenza tenuta da Lorenz nel 1972. 2 Codice Civile, LIBRO QUINTO. Del lavoro - TITOLO SECONDO. Del lavoro nell'impresa - CAPO PRIMO. Dell'impresa in generale - SEZIONE PRIMA. Dell'imprenditore.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi