Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Trasparenza come programma politico della Piratenpartei tedesca

La Trasparenza, sostantivo ricorrente nella società attuale, è anche l’imperativo programmatico della Piratenpartei Deutschland. In questa tesi viene analizzato il capitolo 4 del programma elettorale del 2009 dei Pirati tedeschi dal titolo “Demokratie durch Transparenz und Beteiligung”, orientandosi al metodo dell’Analisi Critica del Discorso con particolare ispirazione alla “scatola degli attrezzi” (Werkzeugkiste) di Siegfried Jäger. Nel primo capitolo si fornisce uno sguardo di insieme sul contesto di riferimento politico, economico, sociale e discorsivo e sui Pirati stessi, seguito nel secondo capitolo da una definizione di “Trasparenza”, una determinazione dei suoi tradizionali campi di applicazione e un excursus su riflessioni e approcci intellettuali pertinenti al tema. Il terzo capitolo di questa tesi traspone fedelmente dal tedesco all’italiano il testo programmatico in questione e introduce il criterio metodologico del quale ci si è avvalsi. Mediante una indagine sulle tecniche discorsive si è giunti a stabilire che la rigorosa applicazione della Trasparenza considerata necessaria dai Pirati riguarda unicamente la sfera pubblico-statale, mentre la sfera personale dell’individuo dovrebbe rimanere intatta e protetta da privacy. La prospettiva sarebbe la realizzazione di una “società del sapere”, tecnologica e transnazionale, che combatta la corruzione e i conflitti di interesse e che infonda una rinnovata fiducia nelle istituzioni. Alla luce dei risultati, la conclusione propone, tentativamente, previsioni sulla evoluzione del tema Trasparenza dopo le elezioni federali del 2013.

Mostra/Nascondi contenuto.
ABSTRACT: PIRATENPARTEI DEUTSCHLAND E STATO TRASPARENTE La Trasparenza, sostantivo ricorrente nella società attuale, è anche l’imperativo programmatico della Piratenpartei Deutschland. In questa tesi viene analizzato il capitolo 4 del programma elettorale del 2009 dei Pirati tedeschi dal titolo “Demokratie durch Transparenz und Beteiligung”, orientandosi al metodo dell’Analisi Critica del Discorso con particolare ispirazione alla “scatola degli attrezzi” (Werkzeugkiste) di Siegfried Jäger. Nel primo capitolo si fornisce uno sguardo di insieme sul contesto di riferimento politico, economico, sociale e discorsivo e sui Pirati stessi, seguito nel secondo capitolo da una definizione di “Trasparenza”, una determinazione dei suoi tradizionali campi di applicazione e un excursus su riflessioni e approcci intellettuali pertinenti al tema. Il terzo capitolo di questa tesi traspone fedelmente dal tedesco all’italiano il testo programmatico in questione e introduce il criterio metodologico del quale ci si è avvalsi. Mediante una indagine sulle tecniche discorsive si è giunti a stabilire che la rigorosa applicazione della Trasparenza considerata necessaria dai Pirati riguarda unicamente la sfera pubblico-statale, mentre la sfera personale dell’individuo dovrebbe rimanere intatta e protetta da privacy. La prospettiva sarebbe la realizzazione di una “società del sapere”, tecnologica e transnazionale, che combatta la corruzione e i conflitti di interesse e che infonda una rinnovata fiducia nelle istituzioni. Alla luce dei risultati, la conclusione propone, tentativamente, previsioni sulla evoluzione del tema Trasparenza dopo le elezioni federali del 2013. 6

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marika D'ambrosio Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 380 click dal 30/06/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.