Skip to content

Stampa e opinione pubblica sul tema dell'omosessualità in Spagna da Franco alla Ley 13/2005. Dal carcere al matrimonio

Informazioni tesi

  Autore: Marco Tripepi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Interfacoltà (Lettere e Filosofia, Scienze Politiche)
  Corso: Informazione ed Editoria
  Relatore: Andrea Fabrizio Pirni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

Il presente lavoro si propone di analizzare le dinamiche evolutive che l'opinione pubblica spagnola ha conosciuto durante gli anni precedenti ed immediatamente successivi alla riforma del Codice Civile giunta a modificare, in misura rilevante, l'istituto del matrimonio.
L'entrata in vigore della Ley 13/2005 rappresenta infatti non soltanto un fondamentale momento di passaggio nella recente storia politica del paese ma, oltre a questo, anche un utile strumento per aiutarci a capire come la pubblic opinion si sia confrontata con questa innovazione in materia di diritti.
La rilevanza di un cambio così profondo, oltre che per quanto riguarda l'aspetto giuridico, soprattutto per quanto riguarda le modalità attraverso le quali è stato condotto sul piano del dibattito pubblico, risalta già dalla linea di continuità che il titolo stesso della tesi aiuta a stabilire.
Dal regime di Franco a questa riforma del Código Civil, infatti, il punto di vista comune sul tema dell'omosessualità e, a partire da questo, delle unioni omosessuali, è cambiato a tal punto da suscitare forse stupore, di certo l'interesse a capire come ciò si sia potuto verificare in un arco di tempo così relativamente breve e, oltretutto, in un paese dalla storica impostazione cattolica e tipicamente machista delle relazioni affettive.
Per arrivare a comprendere le dinamiche che hanno animato la discussione all'interno della società spagnola si è innanzitutto cercato di inquadrare la nuova normativa in un contesto europeo.
In modo tale da evidenziare la realtà parallelamente esistente in altri palcoscenici nazionali e giungere anche ad un momento di confronto con la situazione italiana.
Fatto questo, il momento successivo ha visto la definizione di quelli che sono stati i passaggi preparatori attraverso i quali si è arrivati, nei fatti, all'approvazione della legge nel Luglio del 2005.
Una volta inquadrata la legge in questo contesto procedurale è stato possibile passare a quello che, fin dall'inizio, è stato il vero obiettivo di questo lavoro di analisi, vale a dire soffermarsi sugli aspetti sociali e politici che il cambio normativo ha introdotto nella società spagnola.
Per il raggiungimento di questo scopo si è deciso di sondare quelle che sono state le prese di posizione dei principali leader d'opinione. Di coloro i quali, cioè, hanno animato la scena pubblica di quegli anni con i loro interventi contribuendo così a generare un clima d'opinione nuovo e sostanzialmente diverso attorno ai concetti di “matrimonio” e “famiglia”.
Proprio per poter toccare con mano questo cambio e le dinamiche sociali che lo hanno accompagnato il vero momento cruciale di tutto il lavoro si è rivelato essere quello che ci ha permesso di entrare in contatto in via diretta con alcuni di questi protagonisti.
Poterli intervistare e ottenere, in questo modo, il loro contributo originale alla tesi è stato il momento sicuramente più gratificante .
Il momento in cui, anche dopo aver compiuto un lungo lavoro di analisi della stampa spagnola attraverso soprattutto El País e ABC, due periodici nazionali di diversa impostazione ideologica – in modo da poter effettuare un paragone del modello narrativo che essi hanno scelto per raccontare ai loro lettori la nuova idea di famiglia che stava per essere disciplinata giuridicamente – io per primo ho realizzato la reale portata del cambio sociale che la Ley 13/2005 ha generato.
Motivo per cui nutro la speranza che, dopo aver letto il modo in cui i partiti, le associazioni in difesa dei diritti e le istituzioni ecclesiastiche, attraverso i loro rappresentanti, si sono confrontati all'interno dell'arena mediatica e quali sono state le strategie comunicative che decisero di adottare, chi adesso legge queste righe possa avere voglia di giungere fino in fondo a questo tentativo di analisi e di ricerca.
Giungendo quindi a sua volta ad un momento di confronto, senza il filtro dei mezzi di comunicazione di massa, con alcune delle personalità che questo cambiamento lo hanno cavalcato prendendovi parte in prima persona.
La speranza, quindi, che anche chi legge possa provare, alle fine di queste pagine, la sensazione di vedere l'opinione pubblica realmente in azione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il presente lavoro si propone di analizzare le dinamiche evolutive che l'opinione pubblica spagnola ha conosciuto durante gli anni precedenti ed immediatamente successivi alla riforma del Codice Civile giunta a modificare, in misura rilevante, l'istituto del matrimonio. L'entrata in vigore della Ley 13/2005 rappresenta infatti non soltanto un fondamentale momento di passaggio nella recente storia politica del paese ma, oltre a questo, anche un utile strumento per aiutarci a capire come la pubblic opinion si sia confrontata con questa innovazione in materia di diritti. La rilevanza di un cambio così profondo, oltre che per quanto riguarda l'aspetto giuridico, soprattutto per quanto riguarda le modalità attraverso le quali è stato condotto sul piano del dibattito pubblico, risalta già dalla linea di continuità che il titolo stesso della tesi aiuta a stabilire. Dal regime di Franco a questa riforma del Código Civil, infatti, il punto di vista comune sul tema dell'omosessualità e, a partire da questo, delle unioni omosessuali, è cambiato a tal punto da suscitare forse stupore, di certo l'interesse a capire come ciò si sia potuto verificare in un arco di tempo così relativamente breve e, oltretutto, in un paese dalla storica impostazione cattolica e tipicamente machista delle relazioni affettive. Per arrivare a comprendere le dinamiche che hanno animato la discussione all'interno della società spagnola si è innanzitutto cercato di inquadrare la nuova normativa in un contesto europeo. In modo tale da evidenziare la realtà parallelamente esistente in altri palcoscenici nazionali e giungere anche ad un momento di confronto con la situazione italiana. Fatto questo, il momento successivo ha visto la definizione di quelli che sono stati i passaggi preparatori attraverso i quali si è arrivati, nei fatti, all'approvazione della legge nel Luglio del 2005. Una volta inquadrata la legge in questo contesto procedurale è stato possibile passare a quello che, fin dall'inizio, è stato il vero obiettivo di questo lavoro di analisi, vale a dire soffermarsi sugli aspetti sociali e politici che il cambio normativo ha introdotto 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

opinione pubblica
omosessualità
franchismo
opinion leader
ley 13/2005
matrimonio gay
stampa e matrimoni gay
opinione pubblica e matrimoni gay
matrimonio egualitario
chiesa e omosessualità

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi