David Lynch e Ronnie Rocket - Cronaca di un progetto mai realizzato

"Ronnie Rocket" è un progetto irrealizzato di David Lynch che, cronologicamente, si sarebbe collocato come il suo secondo lungometraggio. L'obbiettivo del saggio in questione è quello di analizzare questa sceneggiatura incompiuta, trovando le cause della sua mancata realizzazione e tutti gli elementi che sono ricomparsi successivamente nella filmografia di Lynch, per arrivare alla conclusione che "Ronnie Rocket" costituisce, forse, l'opera più lynchiana di tutta la carriera del regista.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Se si dovesse stilare un elenco delle opere d'arte più enigmatiche di tutti i tempi, molto probabilmente il gradino più alto del podio verrebbe conquistato da quello che è anche uno dei quadri più celebri del mondo: La Gioconda. Con quel sorriso misterioso, quello sguardo allusivo e il suo modo di inserirsi nel non meglio definito ambiente circostante, hanno spinto critici e studiosi a elaborare le più svariate ipotesi interpretazioni, aumentando l'aura di mistero intorno ad essa e rendendola una delle opere più affascinanti di tutti i tempi. Restando in ambiente rinascimentale, c'è un'altra opera di Leonardo che, ancor più delle altre, ha sempre destato curiosità e interesse in ambiente culturale per un semplice fatto: non è mai stata realizzata. Si tratta della celebre Battaglia di Anghiari, un affresco che nel suo progetto originale avrebbe dovuto ricoprire per intero una delle pareti grandi del nuovo Salone dei Cinquecento nel Palazzo Vecchio a Firenze. Commissionata dal gonfaloniere della repubblica fiorentina Pier Soderini nel 1503, l'opera fu interrotta nello stesso anno, probabilmente a causa di un errore che Leonardo aveva già incontrato durante la realizzazione de L'Ultima Cena: secondo il Vasari, Leonardo avrebbe posto alla base del dipinto due pentoloni carichi di legna ardente, in modo tal che il calore aiutasse l'essiccazione del dipinto. Sfortunatamente non fu così: il calore si rivelò insufficiente per il gigantesco affresco, i cui colori iniziarono a squagliarsi, rovinando irrimediabilmente l'intera opera. Frustrato per l'insuccesso, Leonardo decise di abbandonare l'intero progetto, di cui non restano neppure i cartoni con gli studi preparativi. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Nicolò Rizzo Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 241 click dal 10/07/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.