Skip to content

Le falde sospese dell'acquifero vulcanico cimino-vicano: valutazione della loro potenzialità in termini quantitativi e qualitativi.

Informazioni tesi

  Autore: Lavinia Maria Priscilla Delfanti
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi della Tuscia
  Facoltà: Agraria
  Corso: conservazione e restauro dell'ambiente forestale e difesa del suolo
  Relatore: Vincenzo Piscopo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 79

La tesi prende in esame le potenzialità qualitative e quantitative di alcune falde sospese presenti nel sistema idrogeologico Cimino e Vicano, scelte in base ai rilievi idrogeologici condotti.
Dal punto di vista qualitativo le acque di queste falde hanno buone caratteristiche chimiche: sono caratterizzate da basse temperature, sono, nella maggior parte dei casi analizzati, oligo-minerali ed hanno una concentrazione di contaminanti naturali, quale l’As, ed antropici, quale il NO3, molto bassa. Questi aspetti qualitativi sono molto importati, soprattutto considerando le attuali criticità delle acque destinate ad uso potabile, prelevate principalmente dalla falda di base del sistema idrogeologico, e caratterizzate da contenuti di arsenico e fluoruri al di sopra dei valori di parametro consentiti dalla normativa (DL 31/2001).
Le potenzialità delle falde sospese dal punto di vista quantitativo sono state stimate grazie ad uno studio svolto su tre bacini idrografici campione, per i quali è stato possibile effettuare misure in campo e, quindi, applicare i metodi speditivi per il calcolo del bilancio idrologico. I risultati del bilancio ed i valori di infiltrazione potenziale media ottenuti per i tre bacini campione sono stati estesi alle aree di affioramento dei Tufi Finali del Distretto Vulcanico Vicano e dei domi lavici del Distretto Vulcanico Cimino, determinando, in questo modo, la potenzialità globale delle falde sospese.
Queste valutazioni, nonostante siano da considerarsi preliminari, a causa della carenza di dati di monitoraggio dettagliato e di alcune incertezze relative ai metodi di calcolo, sono le uniche possibili in base ai dati attualmente esistenti.
Dallo studio condotto, si ricava, dunque, la potenzialità, sia in termini qualitativi, che quantitativi delle falde sospese nell’approvvigionamento idro-potabile locale: queste acque rappresentano una fonte idrica con contenuti di arsenico secondo la normativa vigente e, complessivamente, di buona qualità; quantitativamente, anche considerando i valori più bassi della portata stimata per queste risorse nell’area di riferimento, risulta la possibilità di approvvigionamento per i piccoli centri abitati presenti nell’area.
Approfondendo, dunque, gli studi su questi ed altri argomenti, si potrebbero individuare modi più efficienti ed efficaci di captazione delle risorse idriche sotterranee rispetto a quelli attualmente esistenti nel sistema idrogeologico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione I vulcani dell’Italia centro-meridionale costituiscono sistemi idrogeologici con un rendimento in acque sotterranee compreso tra 0.005 m 3 /s e 0.02 m 3 /s per km 2 (Celico, 1988; Boni et al., 1986, Capelli et al., 2005, Baiocchi et al., 2006, Piscopo et al., 2006). Le acque di questi acquiferi vengono spesso utilizzate per irrigare, per l’industria, per la fornitura di acqua potabile e per scopi terapeutici. Il tipo di vulcano che genera l’acquifero è molto importante, in quanto controlla le caratteristiche della circolazione del sistema acquifero stesso: spesso la variabilità dei prodotti eruttati origina una complessa circolazione idrica sotterranea, in cui è possibile riconoscere falde basali e falde superficiali, caratterizzate da facies idrochimiche differenti, che influenzano anche la potabilità dell’acqua. La tesi prende in esame il ruolo delle falde sospese del sistema idrogeologico Cimino-Vicano (Provincia di Viterbo). Questo sistema fornisce importati risorse idriche usate localmente per l’irrigazione e il fabbisogno di acqua potabile, nonché per gli stabilimenti termali (Baiocchi et al., 2006). E’ noto che le acque sotterranee mostrano criticità per quanto riguarda proprio l’uso potabile, in quanto le attuali captazioni spesso prelevano acque con contenuti di arsenico e fluoruri al di sopra dei valori di parametro consentiti dalla normativa (DL 31/2001). Queste captazioni prelevano acque principalmente dalla falda di base del sistema idrogeologico. Sono invece poche le captazioni che riguardano le falde sospese, la cui genesi e caratterizzazione in termini di quantità delle risorse e qualità delle stesse sono ancora poco conosciute (Baiocchi et al., 2011). E’ proprio in questo contesto che si inserisce questo studio, le cui finalità sono quelle di meglio comprendere il ruolo delle falde sospese bell’ambito del sistema idrogeologico e di esaminare la loro potenzialità per l’approvvigionamento idropotabile locale. Per raggiungere l’obiettivo prefissato sono state condotte analisi idrogeologiche ed idrochimiche in un areale significativo compreso tra la caldera del Lago di Vico ed il Monte Cimino. Le indagini sono state indirizzate a ricostruire un modello idrogeologico concettuale, a stimare l’entità delle risorse idriche delle falde sospese ed alla caratterizzazione chimica delle loro acque.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arsenico
arsenic
acque sotterranee
groundwater
falde sospese
perched aquifers
acquifero vulcanico
volcanic aquifer
bilancio idrologeologico
hydrological balance

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi