Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il commercio elettronico nelle strategie di mercato

Una tesi sul commercio elettronico che, dopo avere dato una panoramica sul fenomeno Internet, si sofferma sull'analisi delle possibili strategie volte ad attirare e a trattenere i navigatori sul proprio sito. Non manca inoltre un'analisi critica del commercio elettronico.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Lo scopo del presente lavoro è quello di presentare, nel modo più completo ed esaustivo possibile, il fenomeno economico che ha caratterizzato la fine del XX secolo e che sarà certamente il protagonista del nuovo: il commercio elettronico. È chiaro, però, che non si può parlare di commercio elettronico senza fare riferimento ad Internet ed alle sue potenzialità di sviluppo, soprattutto in relazione alle imprese e alle loro attività. Sono molti coloro i quali, erroneamente, ritengono che Internet sia una tecnologia moderna, sebbene Internet abbia trovato la sua diffusione presso il grande pubblico solamente nell’ultimo ventennio è anche vero che esiste, idealmente, già dal 1957. In piena <<guerra fredda>> il Governo degli Stati Uniti istituì l’Advanced Research Projects Agency, ARPA, un’agenzia di ricerca che aveva il compito di creare una forma di comunicazione che, in caso di conflitto, permettesse lo scambio di informazioni tra gli organismi governativi come metodo alternativo a quelli tradizionali. Da quando, nel 1969, la prima rete telematica, denominata ARPAnet, entrò in funzione, si è assistito al suo sviluppo continuo

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Daniele Stancampiano Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3376 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.