Skip to content

SPAdrianea una proposta innovativa per l’area archeologica di Villa Adriana

Informazioni tesi

  Autore: Lucia Rampanti
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Architettura e Società
  Corso: Architettura
  Relatore: Pier Federico Caliari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 54

Nel maggio 2012 il sito archeologico di Villa Adriana, dichiarato nel 1999 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, rischiava di doversi relazionare con una discarica nelle sue immediate vicinanze. Perché un sito così unico, inestimabile e infine esteso nella sua distribuzione spaziale ha rischiato di venire compromesso in futuro dalla vicinanza di una discarica?
L’oggetto di questa tesi propone la valorizzazione di Villa Adriana attraverso l’inserimento di una spa, quindi un centro benessere contemporaneo, all’interno del sedime archeologico della Villa.
Villa Adriana potrebbe essere definita senza dubbio una antica città d’acqua, il progetto parte della connessione che la Villa aveva e ha tuttora con l’acqua promuovendo delle nuove dinamiche legate alla sfera del turismo del benessere.
La crisi economica che stiamo vivendo dal 2008 ha avuto conseguenze in tutti i campi, ma il settore del turismo, in particolare del benessere, nonostante gli alti e bassi, è stato in grado di registrare un aumento delle spese in anni più recenti.
Un dato che si aggiunge ad un discorso più generale di progettazione strategica e di gestione innovativa delle aree archeologiche.
SPAdrianea vuole essere un progetto contemporaneo, pensato guardando al futuro, un progetto che affonda le sue radici nelle origini della cultura classica reinterpretando forme appartenenti ad epoche antiche, utilizzando tecnologie contemporanee, un intervento rispettoso degli assi che governano la distribuzione planimetrica della Villa per poterne far parte in maniera equilibrata ma allo stesso tempo esserne indipendente. Un progetto che rispetta il cromatismo e le proporzioni della Villa in una costante tensione tra il sostrato archeologico e la contemporaneità.
Sebbene questo sia solo un progetto di tesi, ho cercato di essere il più coerente possibile con la situazione attuale, una situazione in cui la Villa è stata salvata dai rifiuti ma non è ancora stata salvata dal declino.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 2 “When I come across a building that has developed a special presence in connection with the place it stands in, I sometimes feel that it is imbued with an inner tension that refers to something over and above the place itself. It seems to be part of the essence of its place, and at the same time it speaks of the world as a whole. When an architectural design draws solely from tradition and only repeates the dictates of its site, I sence a lack of a genuine concern with the world and the emanations of contemporary life. If a work of architecture speaks only of contemporary trends and sophisticated visions without triggering vibrations in its place, this work is not anchored in its site, and I miss the specific gravity of the ground it stands on.” Peter Zumthor, “From passion for things to the things themselves. 1994”, in Thinking Architecture, Birkhäuser 1998, p. 36-37

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi