Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le politiche di welfare nel sistema dei servizi sociali e socio sanitari per anziani in Italia. Due modelli di welfare a confronto

La tesi parte da un quadro socio-demografico della popolazione con evidenza del trend di crescita della popolazione anziana in Italia, accompagnato dalla denatalità, salvo un lieve influsso contrario da parte del fenomeno migratorio. La crescita dell'invecchiamento della popolazione italiana conduce alla crescita della fragilità e della non autosufficienza negli anziani, con conseguente necessità di politiche ad hoc per la Long-Term Care. Sono esaminate le politiche nazionali di welfare per anziani, in particolare non autosufficienti, ed i relativi servizi sociali e sociosanitari, mettendo in evidenza le differenze ed i contrasti delle politiche regionali. Da ultimo, l'analisi comparata dei due modelli di welfare per anziani di regione Umbria e regione Lombardia evidenziano le differenze, i punti di forza e di debolezza di entrambi, mettendo a fuoco un approfondimento sul ruolo svolto dalle Residenze sociosanitarie e sulle prospettive future alla luce dei nuovi bisogni degli anziani e delle loro famiglie.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione L’esperienza professionale pluriennale maturata nel settore socio sanitario per anziani - dapprima in Umbria, all’interno della storica istituzione perugina Fondazione “Fontenuovo” e, dal 2010, in Lombardia, a Milano, presso l’Istituto Auxologico Italiano-I.R.C.C.S., nella direzione delle Residenze Sanitario- Assistenziali “Mons. Bicchierai” - accompagnata da specifici percorsi formativi in Italia e, nel 2012 in Irlanda in un viaggio-studio in visita a servizi socio sanitari per anziani e disabili, mi hanno spinto ad avviare un progetto di ricerca che, partendo dall’evoluzione della popolazione anziana degli ultimi decenni, intendesse presentare un quadro sulle politiche messe in campo, a livello nazionale e regionale, in Umbria e Lombardia, nel sistema dei servizi sociali e socio sanitari per anziani, nonchØ evidenziare i processi innovativi e di sviluppo dell’assistenza agli anziani non autosufficienti, soprattutto grazie al contributo di ricerca dato dal Rapporto Annuale sulla Non Autosufficienza promosso dall’IRCCS-INRCA per il Network Nazionale per l’Invecchiamento, giunto alla sua quarta edizione. In modo particolare, rilevando in Italia negli ultimi decenni, una crescita progressiva della popolazione anziana, dovuta all’allungamento dell’età della vita e al miglioramento delle condizioni di salute, non accompagnata da un incremento delle nascite (salvo il contributo degli ultimi anni dovuto agli immigrati), sorge la necessità di una riforma complessiva dell’impianto del Long- Term Care, il sistema di assistenza continuativa per anziani non autosufficienti. Nell’epoca attuale di crisi economica mondiale che ha coinvolto anche il continente Europa ed il nostro Paese, le priorità del Governo italiano sono al momento indirizzate verso interventi di crescita economica e dell’occupazione e verso politiche di diminuzione del debito pubblico. Ciò nonostante, il tema della non autosufficienza degli anziani in Italia resta, comunque, un ambito di primaria importanza in cui una riforma del Welfare rappresenterebbe una vera sfida, sia per

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Patrizia Tosti Contatta »

Composta da 240 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2070 click dal 18/09/2014.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.