Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le alture del Golan: fattori di guerra e di pace in Medio Oriente

Le alture del Golan confinano ad ovest con Israele, ad est con la Siria, a nord con il Libano e a sud con la Giordania. Questa collocazione ha reso le Alture, dall’antichità fino ad oggi, un luogo di grande rilevanza geopolitica.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Le alture del Golan: fattori di guerra e di pace in Medio Oriente Introduzione Le alture del Golan confinano ad ovest con Israele, ad est con la Siria, a nord con il Libano e a sud con la Giordania. Questa collocazione ha reso le Alture, dall’antichità fino ad oggi, un luogo di grande rilevanza geopolitica. Dal 1923 al 1946 le Alture sono state soggette al mandato francese per poi entrare a far parte dello Stato siriano indipendente. Durante la guerra dei Sei giorni del 1967 le Alture sono state occupate da Israele che le ha annesse ufficialmente grazie a una legge approvata dalla Knesset nel dicembre 1981. Nel 1974 le Nazioni Unite hanno costituito una forza militare di interposizione che sorveglia un’area situata tra le Alture e la Siria: la missione UNDOF (United Nations Disengagement Observer Force). La missione dell’ Onu è stata rinnovata più volte ed è ancora oggi operativa, contando circa 1200 militari. Il Golan è un territorio ricco di riserve idriche ed è stato infatti definito dal geopolitologo francese Encel, un “castello d’acqua”. Sul Golan è la fonte del fiume Giordano e quella del fiume israeliano Banyas, oltre a numerosi corsi d’acqua che si riversano nel lago Tiberiade. Le ingenti risorse idriche hanno costituito, in molte occasioni, motivo di disputa, come durante i negoziati tra Israele e Siria negli anni ’90. Uno dei motivi per cui Israele è restìo al ritiro dal Golan è, infatti, quello delle risorse idriche, rispetto alle quali ha chiesto, durante i negoziati, un accordo per lo sfruttamento comune, accordo che è stato rifiutato dalla Siria. Fin da tempi antichi, sulle alture del Golan si sono insediati numerosi villaggi drusi, una setta esoterica dell’Islam, nata nell’ XI secolo. Durante il mandato francese, i drusi combatterono attivamente contro i francesi nella cosiddetta “rivolta drusa” e diedero un grande impulso ai nazionalisti siriani nella lotta per il raggiungimento

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Eleonora Zeroli Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 226 click dal 24/09/2014.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.