Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le potenzialità dell'e-commerce nell'ambito degli operatori turistici: agenzie di viaggio e tour operator

Dall’inizio degli anni settanta si parla in modo sempre più diffuso dell’informazione. In questo scenario in rapida evoluzione, una particolare importanza viene assunta dai fenomeni economici e di mercato, vero e proprio laboratorio in cui vengono sperimentate le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Si fa sempre più uso dello strumento Internet e del Commercio Elettronico, che determina, effetti, sulle strutture e le dinamiche di mercato.
Il mercato è una entità che si evolve in modo così rapido che risulta sempre più complicato formulare delle previsioni attendibili sul suo andamento; le condizioni di incertezza costituiscono il solo elemento costante di una realtà di cui è difficile avere una esatta percezione sia qualitativa che quantitativa. In questo scenario l’impresa deve dotarsi di una capacità di adattamento estremamente elevata in ognuno dei quattro elementi che costituiscono il marketing mix: prodotto, prezzo, punto di vendita e promozione , deve essere in grado di passare da una logica push ad una pull, e porsi nelle condizioni di realizzare elevati livelli di produttività, flessibilità e di qualità, tutto ciò allarga i confini tradizionali delle imprese.
L’aspetto fondamentale di cui gli operatori economici si vanno sempre più convincendo, è che il mercato è, e sempre più sarà, dominato dal consumatore, un soggetto che è non solo colui che consuma “il prodotto”, ma, è, l’elemento che determina sia il contenuto dell’offerta che le modalità con cui questa è veicolata. Nel fare ciò, il consumatore manifesta bisogni molto specifici, cerca una qualità più elevata sia in ciò che acquista sia nella relazione che sviluppa con la sua controparte. Per questo motivo si parla di un soggetto che si è evoluto da consumer a prosumer e che premia l’impresa che è in grado di conquistare la sua fiducia offrendo affidabilità, velocità, qualità e assistenza a tutto campo. Il mercato quindi non è un luogo attraversato da un flusso monodirezionale di beni, servizi e informazioni ma, al contrario, è un network che coinvolge diversi attori e dove diverse interazioni hanno luogo. In tal modo le dimensioni del mercato, di tutti i mercati, da quelli di vendita a quelli di servizi intermedi fino a quelli di approvvigionamento, sono in continua evoluzione: crescono, si trasformano e grazie al settore telematico annullano le barriere di tempo e di spazio. Il Commercio Elettronico, inteso in senso stretto, è lo scambio che avviene interamente in Rete, dal contatto fra fornitore e produttore a quello tra produttore e consumatore, dall’acquisto alla consegna fino al pagamento. Va detto che fino a qualche anno fa erano pochi i siti che offrivano la possibilità di acquistare on-line, dato che quasi tutti, si limitavano ad un uso informativo della Rete. Oggi le cose stanno cambiando, ci sono sempre più siti che danno la possibilità di acquistare on-line. Anche se il fenomeno è in via d’espansione, esso si sta sviluppando abbastanza rapidamente in Europa, anche se in Italia, ha una crescita più lenta.
Possiamo dire che con l’avvento di Internet, è come se sistemi telefonici, televisivi e di elaborazioni delle informazioni si fossero fusi in un sistema di ordine superiore che connette fra loro i diversi soggetti (individui, aziende e istituzioni), in via continuativa, su scala planetaria e con possibilità di interscambio di voce, dati ed immagini mai possibile prima d’ora.
La capacità di connessione, non solo permette, di trasmettere la voce, ma anche altri tipi d’informazione, come i dati, le immagini ferme, le immagini in movimento, grazie soprattutto ai nuovi canali a banda larga e alle tecniche di compressione dei segnali.
Il sistema di navigazione diviene sempre più efficiente, con qualità sempre più elevata ed a costi decrescenti.
Molti sono gli ostacoli che frenano l’espansione del mercato tramite la Rete: in primo luogo Internet non ha ancora una sufficiente ampiezza di banda per gestire un incremento elevato di traffico con tempi e modalità efficienti; un secondo ostacolo deriva dalle caratteristiche della Rete: spesso si sente dire che su Internet si trova di tutto e questo è sicuramente un pregio, ma comporta un problema la difficoltà di trovare rapidamente ed esattamente ciò che si cerca, un ulteriore problema deriva dall’assenza di una normativa specifica e di validità internazionale che governi la gestione legale delle transazioni in Rete.
L’ultimo e probabilmente, il più grave ostacolo per lo sviluppo del Commercio Elettronico è costituito dal problema della sicurezza delle transazioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Dall’inizio degli anni settanta si parla in modo sempre più diffuso dell’informazione. In questo scenario in rapida evoluzione, una particolare importanza viene assunta dai fenomeni economici e di mercato, vero e proprio laboratorio in cui vengono sperimentate le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Si fa sempre più uso dello strumento Internet e del Commercio Elettronico, che determina, effetti, sulle strutture e le dinamiche di mercato. Il mercato è una entità che si evolve in modo così rapido che risulta sempre più complicato formulare delle previsioni attendibili sul suo andamento; le condizioni di incertezza costituiscono il solo elemento costante di una realtà di cui è difficile avere una esatta percezione sia qualitativa che quantitativa. In questo scenario l’impresa deve dotarsi di una capacità di adattamento estremamente elevata in ognuno dei quattro elementi che costituiscono il marketing mix: prodotto, prezzo, punto di vendita e promozione 1 , deve essere in grado di passare da una logica push ad una pull, e porsi nelle condizioni di realizzare elevati livelli di produttività, flessibilità e di qualità, tutto ciò allarga i confini tradizionali delle imprese. 1 È la combinazione delle variabili controllabili di marketing, che l’impresa impiega al fine di conseguire gli obiettivi predefiniti nell’ambito del mercato obiettivo. Kotler P.e Scott W.G 1998 “Marketing Management”, Isedi

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Laura Marfella Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10599 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 46 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.