Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il diritto di famiglia nell'esperienza giuridica egiziana

In virtù dell’importanza che la famiglia assume come “base” della società ho voluto analizzare il riconoscimento e la tutela che questo istituto e i diritti ad esso correlati si vedono attribuiti nelle diverse esperienze giuridiche.
La comparazione giuridica ci offre appunto la possibilità di guardare alle differenze e alle analogie, di studiare e confrontare i diversi sistemi, i diversi istituti.
Il confronto e la comparazione portano alla scoperta di nuovi punti di vista, alla possibilità per ognuno di mettere in discussione il proprio modo di vedere le cose, ecco perché il diritto comparato.
E proprio questo è successo in Egitto, paese su cui sono ad oggi puntati i riflettori dell’opinione pubblica e delle istituzioni internazionali.
Il mio lavoro fa riferimento in particolare alle riforme susseguitesi nel paese a partire dal 2000 nel campo del diritto di famiglia.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Perché la famiglia, perché il diritto privato comparato, perché l’Egitto. Il titolo II della Costituzione della Repubblica Italiana si apre con art.29, dove leggiamo che “La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio.” “La famiglia è la base della società e si fonda sulla religione, la morale e il patriottismo” questo si legge, invece, all’art. 10 della Costituzione della Repubblica Araba d’Egitto. La famiglia è, ad ogni modo, il nostro punto di partenza, il luogo dove si sviluppano il carattere e le attitudini, dove nascono le scelte e si forma la nostra personalità. In virtù dell’importanza che la famiglia assume come “base” della società ho voluto analizzare il riconoscimento e la tutela che questo istituto e i diritti ad esso correlati si vedono attribuiti nelle diverse esperienze giuridiche. La comparazione giuridica ci offre appunto la possibilità di guardare alle differenze e alle analogie, di studiare e confrontare i diversi sistemi, i diversi istituti. Il confronto e la comparazione portano alla scoperta di nuovi punti di vista, alla possibilità per ognuno di mettere in discussione il proprio modo di vedere le cose, ecco perché il diritto comparato. E proprio questo è successo in Egitto, paese su cui sono ad oggi puntati i riflettori dell’opinione pubblica e delle istituzioni internazionali. Gli egiziani, non potendo più emigrare per cercare quel riconoscimento dei loro diritti che in patria viene ignorato, dopo anni e anni di apatia hanno scosso la società civile.

Laurea liv.I

Facoltà: Servizi Giuridici per l'Impresa

Autore: Gloria Masciovecchio Contatta »

Composta da 49 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2009 click dal 03/11/2014.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.