Skip to content

Applicazione della metodologia Life Cycle Assessment alla produzione della birra

Informazioni tesi

  Autore: Luca Semeraro
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Mercati e strategie d'impresa
  Relatore: Marco Frey
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 222

Il lavoro di tesi si basa su una valutazione della performance ambientale di un prodotto beverage quale la birra attraverso la considerazione dei consumi di risorse e delle emissioni associate al processo produttivo. Il tutto attraverso l'applicazione della metodologia di Life Cycle Assessment, in un ottica quindi from "cradle to grave" ovvero dalla culla alla tomba, a partire dall'estrazione delle materie prime fino alla gestione del fine vita quindi riuso/riciclo e smaltimento in discarica dei materiali utilizzati. L'obiettivo che mi sono posto è stata dunque, una volta noti i principali impatti ambientali associati col ciclo di vita della birra, l'individuazione di soluzioni produttive e distributive più efficienti ed eco-sostenibili.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
38 Capitolo 2 La performance ambientale del mercato della birra Prima di passare in rassegna vari tipi di LCA condotti con riferimento al processo di produzione della birra, che andranno a considerarne l’impatto ambientale in forma più o meno specifica, opportuno risulta un riferimento alla performance ambientale e alle sfide ambientali del prodotto di nostro interesse. Ci soffermeremo su aspetti quali energia ed efficienza energetica, emissioni inquinanti, consumi idrici ed acque reflue, prodotti secondari di processo e packaging. Concluderemo con uno studio condotto per conto di “The Brewers of Europe” circa l’impatto ambientale dell’industria birraia in Europa nel periodo 2008-2010. 2.1 Birra e prospettive di mercato La birra risulta essere una delle più diffuse ed antiche bevande alcoliche del mondo, probabilmente databile al settimo millennio a.C., registrata nella storia scritta dell'antico Egitto e della Mesopotamia. Attualmente i dati riportati dall’ultimo Barth Report 24 , relativi al 2013, segnalano un incremento intorno allo 0,6% della produzione mondiale di birra che si è portata a 1.973 milioni di ettolitri, contro i 1.962 milioni del 2012. I consumi medi pro-capite si mantengono intorno ai 28 litri/anno. La crescita del mercato mondiale per il 2013 riflette in larga misura una crescita decisiva tra i consumatori dei mercati emergenti, mentre i valori si mantengono sostanzialmente stabili per i mercati maturi (Europa, Nord America e Oceania). Per il 2013 non sono ancora disponibili dati definitivi, ma sulla base dei dati di chiusura dei principali gruppi birrai mondiali, si intravedono segnali di una ulteriore crescita dei volumi di produzione e dei consumi. La soglia dei 2 miliardi di ettolitri di produzione a livello mondiale è ormai a portata di mano. In Asia la produzione e il consumo di birra è cresciuto in maniera più accelerata rispetto agli altri continenti ed ora l’Asia sta sempre più consolidando la leadership mondiale con oltre 711 milioni di hl prodotti (oltre il 35% del totale mondiale), anche se il pro-capite resta ancora compresso a livello di 17 litri/anno (tabella 2.1). L’Europa (nel suo complesso) ha ormai perso il primato storico nella produzione e consumo di birra. In termini produttivi il vecchio continente si è ora portato a 533 milioni di ettolitri, con un calo di circa il 3% rispetto all’anno precedente. Anche i paesi dell’Est Europa, che fino a qualche anno fa’ fungevano da traino per la crescita dei consumi 24 Barth-Haas Group è il maggiore fornitore mondiale di prodotti a base di luppolo e servizi. Il gruppo è a proprietà familiare ed opera in tutti i continenti. Ha uffici e svolge attività in Germania, USA, UK, Australia e Cina.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi