Skip to content

Da rifiuto a risorsa. Approccio sistemico applicato alla XIV circoscrizione di Reggio Calabria

Informazioni tesi

  Autore: Rossana Melito
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Politecnico di Torino
  Facoltà: Architettura
  Corso: Corso di Laurea Magistrale in Ecodesign
  Relatore: Luigi Bistagnino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 170

Il mio progetto di ricerca sui rifiuti si è focalizzato sul territorio della XIV circoscrizione di Reggio Calabria, in cui vi è ormai da anni un’emergenza rifiuti. Un abitante in Calabria produce 430 kg/aa di rifiuti di cui 387 kg finiscono nella raccolta indifferenziata circa l’89%.
Questo sistema ha dei costi elevatissimi che ricadono sulle famiglie calabresi, che pagano una tassa dei rifiuti di 531 €/aa circa. La vera innovazione consiste nel far capire ai cittadini che quella materia che chiamano rifiuto è una risorsa di cui sono i possessori e da cui possono ricavare. Si è scoperto che il costo sociale del rifiuto diminuisce con l’aumento della differenziata. Si è deciso quindi di partire dalla raccolta differenziata della frazione umida.Differenziare l’organico è più facile per il cittadino perchè non va a sporcare gli indifferenziati quindi l’indifferenziato risulta più facile da selezionare in discarica, in cui vi sono meno emissioni, comportando meno tasse di gestione. Inoltre gli output della frazione organica possono essere trasformati in input tramite la biodigestione del compost per la produzione di energie verdi.
Il caso studio preso in esame è un piccolo nucleo di 200 famiglie con allevamenti per autoconsumo che producono una quantità di frazione umida, di biomasse vegetali e di deiezioni animali che tramite un biodigestore anaerobico, vengono trasformate in biogas successivamente in energia elettrica e termica. Questo biodigestore di 18 KW è gestito dalle famiglie tramite una cooperativa, creando così anche nuova occupazione. Inoltre riesce a far diminuire i costi energetici e le tasse sui rifiuti. Si ha un risparmio totale a famiglia di 708 €/aa, circa il 40%. I cittadini vedendo il risparmio continuano nella differenziata anche degli altri materiali. Si è analizzato quindi il sistema di Mr Pack, un macchinario per la raccolta selezionata degli imballaggi, che raccoglie il Flusso C (PET e l’HDPE). I cittadini inseriscono gli imballaggi dentro la macchina che leggendo il codice a barre degli oggetti attribuisce l’equo punteggio al cittadino, i punti accumulati poi possono essere utilizzati presso delle attività commerciali affiliate. Per quanto riguarda il materiale già selezionato all’interno della macchina, ha delle qualità maggiori e tramite l’accordo con il consorzio della plastica viene corrisposto un corrispettivo economico che va in parte alla cooperativa che gestisce il macchinario e in parte alla pubblica amministrazione che appoggia questo nuovo sistema. Si hanno meno costi di gestione del sistema dei rifiuti e di conseguenza aumentano le quantità di raccolta differenziata.La famiglia che usa il biodigestore e ricicla il Flusso C ha un risparmio di 825 €/aa. Si propone poi un’altra tipologia di raccolta: la carta. Vi è la necessità di creare delle cartiere presenti sul territorio in modo da sfruttare tale risorsa e creare nuove opportunità lavorative per gli abitanti locali. Sempre meno sono le quantità di rifiuti indifferenziati, - 79%, ciò comporta meno materiali da trasportare in discarica e meno costi. Si riducono quindi i rischi di inquinamento ambientale e aumenta la sicurezza nei processi di gestione dei rifiuti. Si arriva ad un risparmio del 50% sulle tasse. In proporzione si nota che se questi dati fossero rapportati all’intera circoscrizione di Gallina, si avrebbe un guadagno di 176.800 €/aa. Se tutte le circoscrizioni adottassero questo nuovo sistema si avrebbe a Reggio Calabria un risparmio di tasse di 60 milioni di €/aa, con una riduzione di quasi 56.000 t/aa (produzione attuale di 89.000 t/aa). Si crea una rete sistemica locale autopoietica in cui vi è un flusso di materia che genera nuovi processi. Si propone quindi un cambiamento nel modello di gestione dei rifiuti che attraverso la differenziata rende partecipi tutti gli attori e coglie le ricadute positive sul territorio, visto come un insieme di soggetti e come soggetto stesso dell’evoluzione sistemica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
8 A. Castagna, Tutto e’ monnezza, LiberAria Editrice, 2013, pag. 27 INTRODUZIONE provo a pensare alla materia e alle sue tra- - mentaneo della materia e delle sostanze che la compongono.” I rifiuti rappresentano un problema am- bientale, sanitario, economico e sociale. La loro produzione è strettamente legata alla capacità produttiva di un Paese e ai com- portamenti di consumo dei suoi cittadini. - - - - e tra - e ch me ompongono

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

risorsa
approccio sistemico
waste
ecodesign
reggio calabria
rifiuto
resource
systemic design
systemic approach
biodigestore

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi