Skip to content

Il fenomeno delle offerte all'ultimo minuto nelle aste di eBay: motivazioni strategiche ed evidenze empiriche

Informazioni tesi

Autore: Danilo Ardini
Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
Anno: 2013-14
Università: Politecnico di Torino
Facoltà: Ingegneria
Corso: Ingegneria gestionale
Relatore: LuigiBuzzacchi
Lingua: Italiano
Num. pagine: 133

Diversi autori in letteratura hanno osservato che, spesso, gli utenti su eBay tendono a sottoporre le proprie offerte in prossimità della scadenza dell'asta. Dato il funzionamento delle aste di eBay, assimilabili a delle aste al secondo prezzo, questo fenomeno non è coerente con le predizioni teoriche. Questo elaborato presenta una rassegna estensiva delle motivazioni strategiche delle offerte all'ultimo minuto identificate in letteratura. Inoltre, sono state condotte delle analisi empiriche su un campione di 23425 aste. Dai dati è emerso che il late bidding è un fenomeno che ha subito una crescita nell'ultimo decennio. Tale fenomeno risulta più diffuso nelle aste di Elettronica rispetto a quelle di Antiquariato. Sono state testate le tre motivazioni del late bidding di Roth e Ockenfels (2002): offerte incrementali, valore comune e collusione implicita. I test hanno confermato le offerte incrementali come causa del late bidding, ma hanno rigettato le ipotesi di valore comune e collusione implicita. Infine, è stato proposto un modello delle aste di eBay basato sull'assunzione che lo sniping richiede un costo per essere praticato, nel quale la propensione dei bidders a praticare tale strategia è influenzata dal valore del bene messo in vendita.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione Le aste rappresentano uno dei più antichi meccanismi di allocazione delle risorse: le prime testimonianze del loro utilizzo risalgono già al 500 a.C. nell’antica Babilonia. Oggi, grazie alla nascita dei siti di aste online e sull’onda dell’enorme successo conseguito, le aste sono entrate a far parte delle abitudini di milioni di persone. Un ruolo fondamentale nel successo e nella relativa diffusione delle aste online è stato sicuramente giocato da eBay, il portale che da quasi 20 anni domina il mercato e che oggi, con quasi 150 milioni di utenti attivi, rappresenta il più grande sito di aste online al mondo. Il funzionamento delle aste di eBay si basa sull’esistenza di un sistema delle offerte per procura che opera come segue: l’utente inserisce il prezzo massimo che è disposto a pagare e il sistema provvedere a rilanciare automaticamente per suo conto del minimo incremento necessario per mantenerlo il migliore offerente, fino al raggiungimento dell’offerta massima da lui specificata. Ad esempio, se un utente A inserisce un’offerta massima di 100€ nel sistema delle offerte per procura, ed un altro utente B invia successivamente un’offerta di 50€, il sistema rilancerà automaticamente per conto di A offrendo 51€. In questo modo il prezzo pagato dall’offerente in caso di vittoria sarà uguale non alla sua offerta massima ma alla seconda offerta più elevata ricevuta nell’asta, più un piccolo incremento. Il sistema delle offerte per procura rende le aste di eBay assimilabili alle aste al secondo prezzo di Vickrey: in queste aste gli offerenti scrivono simultaneamente le proprie offerte in una busta chiusa e al momento dell’apertura colui che ha sottoposto l’offerta più alta si aggiudica l’oggetto pagando un importo pari alla seconda offerta più elevata. Per questa tipologia d’asta, in un modello a valori privati (aste, cioè, dove ogni bidder ha una propria valutazione dell’oggetto che è personale ed indipendente da quelle degli altri), la teoria afferma che la strategia dominante è quella di sottoporre un’offerta pari alla propria, onesta, valutazione dell’oggetto, in un qualunque istante temporale. Ne segue che per i bidders (offerenti) sottoporre la propria offerta 3 giorni prima della scadenza o negli ultimi 5 secondi dovrebbe essere del tutto indifferente: ciò che rileva ai fini della vittoria, infatti, è soltanto l’importo dell’offerta, non il tempo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

teoria dei giochi
ebay
teoria delle aste
last minute bidding
late bidding
offerte all'ultimo minuto
sniping
aste
aste online
evidenze empiriche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi