Skip to content

Il teatro di Graham Greene

Informazioni tesi

  Autore: Elena Stanic
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Carla Comellini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 200

La tesi si propone di analizzare una parte della cosiddetta produzione minore di un grande esponente della letteratura inglese: Graham Greene, un'autore noto soprattutto per i suoi romanzi tra i quali spiccano best seller quali "La roccia di Brighton", "Il potere e la gloria" e "Il nocciolo della questione". I testi teatrali vengono suddivisi in due gruppi: le opere degli anni Cinquanta e quelle successive che spaziano dal 1964 ai primi anni Ottanta. Il primo gruppo, composto da "The Living Room", "The Potting Shed" e "The Complaisant Lover" condivide temi e caratteristiche comuni: appartenenza al genere tradizionale della well-made play, trama basata sull'adulterio e ambientazione borghese. Le opere successive sono cronologicamente distanti fra loro e presentano tratti non omogeneei; si va dal dramma dell'Assurdo "Carving a Statue" alla commedia edoardiana "The Return of A. J. Raffles" per finire con il gusto per il tragicomico ed il grottesco di "Yes and No" e "For Whom the Bell Chimes". Ad un'approfondita analisi dei singoli testi segue un confronto con la produzione narrativa coeva e, a conclusione, un breve cenno all'allestimento triestino di una delle commedie greeneiane, basato sulla traduzione del noto critico italiano Tullio Kezich. La tesi si avvale di un ricco apparato bibliografico comprendente monografie, saggi, articoli e recensioni, per lo più in lingua inglese e si conclude con un riassunto, anch'esso in inglese.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa PREMESSA Risulta arduo spiegare chi è Graham Greene, prima di tutto perché è difficile "etichettarlo" da un punto di vista letterario: non è solo romanziere, ma è anche giornalista, drammaturgo, sceneggiatore, critico letterario e cinematografico e, soprattutto, grande viaggiatore e osservatore che, spinto forse dalla noia e da una sorta di irrequietezza, è stato ovunque nel mondo, anche in luoghi sperduti o pericolosi. Marie- Françoise Allain nella suo libro-intervista su Greene afferma che egli racchiude in sé "l'ossessione della fuga (il verbo 'scappare' torna incessantemente nei suoi discorsi), l'attrazione per il 'bordo vertiginoso delle cose', la 'dualità' che ha segnato la sua vita." 1 E' anche quasi impossibile riassumere brevemente la sua biografia se non altro perché ha vissuto ottantasette anni, che coprono gran parte del ventesimo secolo, e li ha vissuti tutti molto intensamente: aspirante scrittore e giornalista fin da ragazzo, agente segreto in svariate occasioni, critico polemico e ironico, grande amante dell'alcol e delle donne e, a dispetto di tutto, cattolico convinto. Nonostante sia divenuto un personaggio noto in tutto il mondo, lo stesso Greene si divertiva a mettere in guardia i possibili biografi che reperire informazioni corrette e verificabili sulla sua vita sarebbe stato un lavoro arduo, 2 poiché egli ha 1 Il tenero omicida, Roma, Editori Riuniti, 1983, p.15, che è la traduzione italiana dell'intervista concessa da Greene a Marie-Françoise Allain, dal titolo L'autre et son double, 1981. 2 Cfr. Norman Sherry, The Life of Graham Greene, i. 1904-1939; ii. 1939-1955, London, Cape, 1989- 1993, ii., epigraph, in Peter Mudford, Graham Greene, Plymouth, Northcote House, 1996, p.2.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

carving a statue
for whom the bell chimes
graham greene
letteratura inglese
teatro inglese
the complaisant lover
the living room
the potting shed
the return of a. j. raffles
yes and no
teatro

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi