Rievocazioni storiche in Abruzzo: destinazioni di successo per la destagionalizzazione dell'offerta turistica (La Festa dei Banderesi a Bucchianico; La Giostra cavalleresca a Sulmona; ''A la corte de lo governatore'' a Civitella del Tronto

Proporre un prodotto turistico accattivante e funzionale significa analizzare attentamente il territorio, valutare il possibile target turistico e sviluppare un piano marketing adeguato con un'ottima promo-commercializzazione.
La Destination Management Organization si propone di gestire l’accoglienza turistica regolamentando il flusso turistico per favorire una presenza costante durante tutto l’anno. Le tre Rievocazioni storiche (La festa dei Banderesi di Bucchianico; La Giostra Cavalleresca di Sulmona; “A la Corte de lo Governatore” di Civitella del Tronto) ci permettono un’adeguata destagionalizzazione turistica.
Il successo del prodotto è garantito da una Swot Analysis coerente volta ad individuare punti di forza, debolezza, opportunità e minacce che hanno permesso la realizzazione di pacchetti turistici completi volti alla cura del particolare, non solo partecipazione all’evento ma anche visite guidate alla scoperta del territorio dal Parco Nazionale d’Abruzzo, ai laghi, fiumi e piccoli paesi, corredati di vitto, alloggio e mezzi di trasporto.
Puntare all’incoming offrendo eventi tipici ed unici, prezzi competitivi ed un pacchetto di qualità con servizi e valore aggiunto. Tra borghi e natura alla scoperta delle antiche tradizioni d’Abruzzo, con la sua unicità spaziale e naturale, con le sue montagne che raccontano il suo mistero, la sua natura e parchi che permettono di rivivere il contatto primigenio con la flora e la fauna, i suoi mari e le sue scogliere per godere della spensieratezza dell’estate ed i piccoli borghi arroccati che ci fanno pensare ad un passato ricco di storia e tradizioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Prima parte Introduzione Il turismo è una delle maggiori attività economiche, è un motore che può portare nel luogo di destinazione, benessere, notorietà e ricchezza. L’innovazione del turismo negli ultimi tempi è stata quella di considerare i luoghi come destinazioni, cioè come sistemi integrati che mettono insieme le risorse e le attrattive turistiche. Si vuole pertanto dimostrare l’importanza del turismo come strumento di sviluppo ed incentivazione economica nell’area considerata. In particolar modo si vogliono riscoprire i piccoli borghi come Sulmona, Bucchianico e Civitella del Tronto. Luoghi ricchi di storia e tradizioni, noti soprattutto per le loro rievocazioni storiche: “La Giostra Cavalleresca” di Sulmona, “La Festa dei Banderesi” di Bucchianico e “A la Corte de lo Governatore” di Civitella del Tronto. La necessità di recuperare i borghi antichi come fonte di turismo è sentita anche da Giovanni Savini, responsabile del dipartimento Turismo della Cgil. Dice infatti Savini: Un occhio di riguardo per i borghi e la loro riscoperta, attraverso l’utilizzo degli alloggi rurali, degli edifici storici, della natura incontaminata che li circonda e della dimensione umana. E’ necessario che queste aree meno conosciute, soprattutto montane e collinari, ma pur sempre di grande attrattiva, diventino protagoniste di un nuovo modo di far turismo, a partire da un’attenta politica ambientale ed infrastrutturale 1 . Queste tre località possono davvero diventare delle destinazioni di successo perché offrono delle manifestazioni storiche uniche nel loro 1 Messaggero, Sabato 25 Febbraio 2006, articolo di Teodora Poeta: La curva delle presenze turistiche in discesa libera.

Tesi di Master

Autore: Alessandra Del Signore Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 284 click dal 01/12/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.