Skip to content

Rievocazioni storiche in Abruzzo: destinazioni di successo per la destagionalizzazione dell'offerta turistica (La Festa dei Banderesi a Bucchianico; La Giostra cavalleresca a Sulmona; ''A la corte de lo governatore'' a Civitella del Tronto

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Del Signore
  Tipo: Tesi di Master
Master in master in management attività turistico-alberghiere
Anno: 2006
Docente/Relatore: Luciano Tusé
Istituito da: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 77

Proporre un prodotto turistico accattivante e funzionale significa analizzare attentamente il territorio, valutare il possibile target turistico e sviluppare un piano marketing adeguato con un'ottima promo-commercializzazione.
La Destination Management Organization si propone di gestire l’accoglienza turistica regolamentando il flusso turistico per favorire una presenza costante durante tutto l’anno. Le tre Rievocazioni storiche (La festa dei Banderesi di Bucchianico; La Giostra Cavalleresca di Sulmona; “A la Corte de lo Governatore” di Civitella del Tronto) ci permettono un’adeguata destagionalizzazione turistica.
Il successo del prodotto è garantito da una Swot Analysis coerente volta ad individuare punti di forza, debolezza, opportunità e minacce che hanno permesso la realizzazione di pacchetti turistici completi volti alla cura del particolare, non solo partecipazione all’evento ma anche visite guidate alla scoperta del territorio dal Parco Nazionale d’Abruzzo, ai laghi, fiumi e piccoli paesi, corredati di vitto, alloggio e mezzi di trasporto.
Puntare all’incoming offrendo eventi tipici ed unici, prezzi competitivi ed un pacchetto di qualità con servizi e valore aggiunto. Tra borghi e natura alla scoperta delle antiche tradizioni d’Abruzzo, con la sua unicità spaziale e naturale, con le sue montagne che raccontano il suo mistero, la sua natura e parchi che permettono di rivivere il contatto primigenio con la flora e la fauna, i suoi mari e le sue scogliere per godere della spensieratezza dell’estate ed i piccoli borghi arroccati che ci fanno pensare ad un passato ricco di storia e tradizioni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 Prima parte Introduzione Il turismo è una delle maggiori attività economiche, è un motore che può portare nel luogo di destinazione, benessere, notorietà e ricchezza. L’innovazione del turismo negli ultimi tempi è stata quella di considerare i luoghi come destinazioni, cioè come sistemi integrati che mettono insieme le risorse e le attrattive turistiche. Si vuole pertanto dimostrare l’importanza del turismo come strumento di sviluppo ed incentivazione economica nell’area considerata. In particolar modo si vogliono riscoprire i piccoli borghi come Sulmona, Bucchianico e Civitella del Tronto. Luoghi ricchi di storia e tradizioni, noti soprattutto per le loro rievocazioni storiche: “La Giostra Cavalleresca” di Sulmona, “La Festa dei Banderesi” di Bucchianico e “A la Corte de lo Governatore” di Civitella del Tronto. La necessità di recuperare i borghi antichi come fonte di turismo è sentita anche da Giovanni Savini, responsabile del dipartimento Turismo della Cgil. Dice infatti Savini: Un occhio di riguardo per i borghi e la loro riscoperta, attraverso l’utilizzo degli alloggi rurali, degli edifici storici, della natura incontaminata che li circonda e della dimensione umana. E’ necessario che queste aree meno conosciute, soprattutto montane e collinari, ma pur sempre di grande attrattiva, diventino protagoniste di un nuovo modo di far turismo, a partire da un’attenta politica ambientale ed infrastrutturale 1 . Queste tre località possono davvero diventare delle destinazioni di successo perché offrono delle manifestazioni storiche uniche nel loro 1 Messaggero, Sabato 25 Febbraio 2006, articolo di Teodora Poeta: La curva delle presenze turistiche in discesa libera.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
swot analysis
destination management organization
incoming
rievocazioni storiche
destagionalizzazione turistica
target turistici
corporate mission

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi