Skip to content

Architettura per l'emergenza: progettazione in sicurezza di un modulo abitativo di semplice realizzazione

Informazioni tesi

  Autore: Miriam Colazzo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Trento
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Edile
  Relatore: Maurizio Costantini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 218

L'interazione tra rischi naturali e antropici rende l'Italia uno dei Paesi Europei maggiormente esposti alle calamità distruttive e ai loro effetti.
Il ruolo della Protezione Civile risulta fondamentale, oltre che assolutamente necessario.
La possibilità per i cittadini di prendere parte attiva al progetto e alla costruzione della propria futura abitazione, ha reso possibile l'istituzione di un nuovo modello abitativo basato sull'autocostruzione.
Il legno è il materiale che meglio si presta alla progettazione di un edificio in autocostruzione in caso di emergenza. Leggerezza, resistenza sismica, velocità di costruzione ed ecosostenibilità sono solo alcune delle sue vantaggiose ed intrinseche proprietà.
Il sistema costruttivo Platform Frame risulta efficace sotto diversi aspetti: la sua potenziale prefabbricabilità non preclude l'intera realizzabilità a piè d'opera; non necessita di operazioni o macchinari difficili da utilizzare; prevede l'utilizzo di segati di sezioni ridotte (quindi peso ridotto) e pressoché standard (quindi minori costi e potenziale riuso).
Sono state redatte varie schede con lo scopo di aiutare gli autocostruttori nell'esecuzione delle fasi di lavorazione e di fare da promemoria degli step da seguire, delle attrezzature necessarie, dei rischi a cui sono sottoposti e dei dispositivi di protezione individuali da adottare.
Ogni fase esecutiva della realizzazione necessita di una preliminare formazione dei lavoratori in cantiere. Ciascun personaggio presente sul luogo di lavoro, prima ancora di conoscere il progetto in sé e la sua mansione specifica, deve avere un'inquadratura generale dei materiali, delle macchine, dei dispositivi e degli attrezzi in loco.
Per preservare il mantenimento delle funzionalità dell'edificio e prevenire il degrado, è opportuno eseguire, più o meno frequentemente, alcuni interventi di controllo, verifica, riparazione, sostituzione.
A tale scopo è stato redatto il Manuale, utile agli autocostruttori, divenuti ora abitanti della casa, affinché essa conservi le sue caratteristiche di idoneità ed efficienza, strutturali e non, fornendo le principali istruzioni sulle corrette modalità di intervento manutentivo.
Numerose operazioni possono essere eseguite direttamente dagli inquilini, altre invece richiedono l'intervento di operai specializzati.
La frequenza delle attività varia in funzione dell'importanza e dell'elemento in analisi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PREFAZIONE 7 PREFAZIONE Alcuni la chiamano “furia distruttrice della Natura”, altri “effetto dell’azione distruttrice dell’uomo”, chi “fatalità”, chi ancora “fine del mondo”. Sono le continue alluvioni, le frane, i possenti terremoti, gli implacabili incendi, gli immancabili disastri ambientali. Ogni mattina, insieme al caffè, l’Italiano legge la prima pagina del quotidiano, guarda il televideo o sfoglia le notizie in rete. Già, gli Italiani non dormono sonni tranquilli. La paura costante che qualcosa di imprevedibile possa avvenire turba, e non poco, i pensieri e le notti. Il nostro, infatti, è uno dei Paesi europei a maggior rischio di disastri naturali e l’onnipotenza intrinseca dell’uomo che vuole predominare sulla natura non fa altro che incrementare l’avvenire di catastrofici eventi. Gli scenari post-emergenza sono quasi sempre ambivalenti. Da un lato il dolore e la tragedia, dall’altro un istinto sociale che spinge a mollare tutto e correre in soccorso; da una parte gente che ride pregustando le entrate dalla ricostruzione, dall’altra schiere di volontari di Protezione Civile e semplici cittadini pronti a dar tutto pur di aiutare. ¨ da queste premesse che nasce il lavoro di tesi, che ha come obiettivo la progettazione di un edificio abitativo in legno da collocare in un contesto d’emergenza e che veda la partecipazione attiva di personale non qualificato nella realizzazione dello stesso. La sfida è quella di rendere il più possibile fabbricabile il modulo ai non addetti ai lavori. Il futuro abitante sconvolto dalla tragedia che vuole riprendere in mano la propria vita, insieme al volontario che una mano vuole semplicemente darla, o al giovane studente o ancora all’operaio disoccupato mai stanco di lavorare, creano il gruppo degli autocostruttori. Uomini e donne che non vogliono più essere soggetti passivi ma realizzatori concreti di speranza e di una casa.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cantiere
progetto
sicurezza
architettura
emergenza
protezione civile
rischi
autocostruzione
platform frame
modulo abitativo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi