Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione del rischio di cambio

Questa tesi ha l'obiettivo di esporre i motivi, le cause e le strategie, che spingono un'azienda, a cercare di coprirsi, per quanto è possibile, dai rischi. Nella fattispecie vorrei entrare nel dettaglio più dell'utilizzo di strumenti cosiddetti “Derivati” per tutelare, o quanto meno congelare, i margini economici delle commesse sui quali si basano gli obiettivi di bilancio della società e di conseguenza di tutti gli stakeholders.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questa tesi ha l’obiettivo di esporre i motivi, le cause e le strategie, che spingono un’azienda, come quella nella quale lavoro (Alenia Aermacchi S.p.a.) 1 , a cercare di coprirsi, per quanto è possibile, dai rischi. Nella fattispecie vorrei entrare nel dettaglio più dell’utilizzo di strumenti cosiddetti “Derivati” per tutelare, o quanto meno congelare, i margini economici delle commesse sui quali si basano gli obiettivi di bilancio della società e di conseguenza di tutti gli stakeholders. Verranno analizzate le componenti del rischio di cambio che quotidianamente si presentano nel corso della gestione delle attività. In alcuni casi cercherò, inoltre, di esprimere opinioni personali, maturate durante la mia ancor breve esperienza, a proposito di alcune tecniche gestionali. Al fine di agevolare la comprensione di alcuni aspetti tecnici, cercherò di esemplificare i concetti teorici con esempi numerici. 1 Pietro Macchione, 1985

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Davide Canil Contatta »

Composta da 32 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 827 click dal 18/12/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.