Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Mi lasciate crescere per favore? L'uccellino che non poteva volare.

Inizia da qui la mia avventura da terapeuta. Da Lara, dalla piccola Sarah e dalla sua famiglia, che hanno dato così tanto al mio essere psicologa, da permettermi di affermare di avere delle basi di partenza abbastanza sicure per affrontare questo nuovo capitolo della mia vita.
Un ringraziamento non meno importante va ai didatti che mi hanno seguito negli anni e sopratutto a Esther, che mi permette di finire il mio percorso anche se in grave ritardo.
Dagli anni del training ad oggi, mentre scrivo queste righe, sono successe tante cose, molte vite sono finite, molte esperienze sono terminate. La malattia e il cancro mi hanno piegato forse più del necessario, ma non mi hanno spezzato.
Alla fine ne usciamo vincitrici tutte e tre: Lara, Sarah ed Io.
Non credo sia una casualità che le nostre vite si siano incrociate proprio in questo momento particolare del vissuto di ciascuna di noi.
Questa è una nuova stazione di partenza per me, da adesso non mi resta che prendere il treno che mi porterà alla prossima destinazione. È un nuovo viaggio che inizia con la consapevolezza che anche qui lascerò qualche maceria in giro e probabilmente un altro po' della mia sgangherata salute, ma che sarà insegnamento fondamentale di vita.
Lara, Sarah, la famiglia Capricci e tutti i nomi presenti in questo lavoro sono di fantasia, nel rispetto della privacy.

Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA Inizia da qui la mia avventura da terapeuta. Da Lara, dalla piccola Sarah e dalla sua famiglia, che hanno dato così tanto al mio essere psicologa, da permettermi di affermare di avere delle basi di partenza abbastanza sicure per affrontare questo nuovo capitolo della mia vita. Un ringraziamento non meno importante va ai didatti che mi hanno seguito negli anni e sopratutto a Esther, che mi permette di finire il mio percorso anche se in grave ritardo. Dagli anni del training ad oggi, mentre scrivo queste righe, sono successe tante cose, molte vite sono finite, molte esperienze sono terminate. La malattia e il cancro mi hanno piegato forse più del necessario, ma non mi hanno spezzato. Alla fine ne usciamo vincitrici tutte e tre: Lara, Sarah ed Io. Non credo sia una casualità che le nostre vite si siano incrociate proprio in questo momento particolare del vissuto di ciascuna di noi. Questa è una nuova stazione di partenza per me, da adesso non mi resta che prendere il treno che mi porterà alla prossima destinazione. È un nuovo viaggio che inizia con la consapevolezza che anche qui lascerò qualche maceria in giro e probabilmente un altro po' della mia sgangherata salute, ma che sarà insegnamento fondamentale di vita. Lara, Sarah, la famiglia Capricci e tutti i nomi presenti in questo lavoro sono di fantasia, nel rispetto della privacy. 1

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Lavinia Corona Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 401 click dal 17/12/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.