Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rinite allergica: Efficacia e tollerabilità della terapia con corticosteroidi intranasali.

La rinite allergica è una malattia respiratoria che coinvolge la mucosa delle cavità nasali ed è causata da un processo infiammatorio conseguente ad una reazione immunomediata di tipo IgE verso un particolare allergene nei confronti del quale il soggetto risulta sensibilizzato. Sintomi classici di tale patologia sono la rinorrea acquosa, la starnutazione e l’ostruzione nasale; questi sintomi sono associati spesso a sintomi oculari fra cui occhi lucidi, lacrimazione, prurito e arrossamento.
I corticosteroidi per via intranasale sono i farmaci più efficaci per prevenire la rinorrea, il prurito al naso, gli starnuti e la congestione nasale. In effetti, l'impiego di questi agenti è raccomandato come terapia di prima linea per la rinite allergica di entità da moderata a grave.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione La rinite allergica è una malattia respiratoria che coinvolge la mucosa delle cavità nasali ed è causata da un processo infiammatorio conseguente ad una reazione immunomediata di tipo IgE verso un particolare allergene nei confronti del quale il soggetto risulta sensibilizzato. Sintomi classici di tale patologia sono la rinorrea acquosa, la starnutazione e l’ostruzione nasale; questi sintomi sono associati spesso a sintomi oculari fra cui occhi lucidi, lacrimazione, prurito e arrossamento. Un comitato internazionale ha rivisitato la tradizionale classificazione della rinite allergica (stagionale / perenne / episodica) distinguendo la rinite in intermittente e persistente, sulla base della durata, e in lieve / moderata / grave, sulla base della gravità della sintomatologia e dell’impatto della malattia sulla qualità di vita del paziente; tale documento, redatto sotto l’egida dell’OMS con l’acronimo di A.R.I.A (Allergic Rhinitis and its Impact on Asthma), sottolinea l’importanza di una visione anatomofunzionale unitaria tra alte e basse vie respiratorie. Dal punto di vista diagnostico l’inquadramento della rinite allergica si fonda su: 1. accurata anamnesi volta a rilevare la familiarità per allergia e la tipologia del disturbo; 2. esame obiettivo mirato ad evidenziare i segni clinici diretti e indiretti della rinite;

Laurea liv.I

Facoltà: Farmacia

Autore: Claudio Ilardo Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 826 click dal 22/12/2014.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.