Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La sintesi intratecale di IgG nel liquor: tecniche di rivelazione ed identificazione.

Questa tesi espone gli approcci di laboratorio allo studio della rilevazione della sintesi intratecale di IgG nel Liquido Cefalo Rachidiano (CSF).

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. Introduzione La letteratura recente sostiene con sempre maggiori evidenze che il processo infiammatorio del SNC è presente praticamente in tutte le malattie neurologiche. La componente extra cellulare del SNC è rappresentata dal liquido cefalo-rachidiano(CSF) separato dalla circolazione sistemica esclusivamente per mezzo della barriera emato- encefalica. Nei processi infiammatori a carico del sistema nervoso centrale si verificano alterazioni dovute ad aumento della sintesi di immunoglobuline nel sistema nervoso centrale con conseguente aumento della loro concentrazione liquorale. Compito della barriera emato- encefalica è di impedire che le immunoglobuline di sintesi intratecale si mescolino con quelle sistemiche. Piccole quantità di immunoglobuline in genere passano nel liquido cerebrospinale (CSF) tramite trasferimento passivo attraverso la barriera sangue-CSF, quindi è necessario differenziare lorigine delle Ig nel liquor prima che la diagnosi di sintesi intratecale di immunoglobuline possa essere fatta. (Reiber e Felgenhauer, 1987). La diagnosi di sintesi intratecale si basa sullo studio e la comparazione di dati relativi alle differenti concentrazioni nel siero e nel liquor delle proteine. In questa valutazione bisogna tenere in considerazione leventuale presenza di danno di bar riera e della sede preferenziale di produzione delle proteine stesse. La corretta interpretazione di questi dati è di fondamentale importanza per una diagnosi che consenta di discriminare tra le molteplici patologie del SNC. La diagnosi di laboratorio di Sintesi intratecale può da un punto di vista diagnostico essere affrontata utilizzando un approccio quantitativo, mediante misurazione delle proteine specifiche ed utilizzo di indici appropriati, oppure un approccio qualitativo, mediante tecniche di frazionamento proteico. Scopo del presente lavoro è descrivere le tecniche di laboratorio utilizzate per evidenziare la sintesi intratecale di immunoglobuline, valutando sensibilità diagnostica e vantaggi delle diverse metodologie applicate.

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Daniele Casanova Borca Contatta »

Composta da 32 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1026 click dal 22/01/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.