Skip to content

Evoluzione nel Mercato Italiano e Internazionale del Private Banking ai servizi Wealth Management sulla clientela High Net Worth.

Informazioni tesi

  Autore: Antonio Palma
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2013-14
  Università: Università Telematica "E-Campus"
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Bancaria, Finanziaria ed Assicurativa
  Relatore: Antonella Lorenzoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 134

Sino al 2008 il mercato del private banking è stato caratterizzato da una crescita, uno sviluppo e una espansione costante. La fiducia nel futuro del settore era diffusa. Improvvisamente, una crisi economica come non se ne vedevano dal’29 è scoppiata negli
Stati Uniti ed è rapidamente dilagata in Europa e nel resto del mondo. Gli operatori e il mercato del private banking ha retto meglio di altri settori ma con differenze profonde con riferimento alla zona geografica e al segmento di clientela servito. Il lavoro che presentiamo vuole mantenere un equilibrio tra approccio teorico e dati empirici ponendo al centro il tema dei grandi cambiamenti recentemente intervenuti nel private banking. Inizialmente forniremo una visione generale del private banking, della sua struttura e organizzazione e delle novità apportate dalla disciplina MiFID. Affronteremo le problematiche relative alla segmentazione della clientela al fine di circoscrivere le attività di retail banking. Muoveremo poi nello specifico analizzando le divisioni di wealth management e di family office sviluppatesi per fornire risposte alle nuove esigenze dei clienti. Il lettore si renderà conto dei rispettivi punti di forza e debolezza e di quale fetta di mercato siano predisposti ad aggredire. Il terzo capitolo entrerà nel vivo dei dati analizzando il trend mondiale e italiano per poi spingere a chiederci quale sia il futuro del private baking. Vedremo, a ragione, le soluzioni di consulenza olistica, appositamente progettate per supportare il corporate finance. Infine, ci concentreremo sui principali operatori sul mercato: le banche d’investimento, le banche private, gli studi legali, ecc. I servi offerti, la loro storia e organizzazione saranno oggetto del quarto capitolo.
Le conclusioni che trarremo potranno lasciare l’amaro in bocca ai più accaniti sostenitori di un approccio scientifico. Strutture organizzative efficienti, ricerche di mercato e studi sui modelli econometrici più avanzati non potranno mai sostituire la sensibilità di un vero professionista. Anni e anni di formazione, a partire sempre da una salda padronanza degli strumenti teorici, hanno lo scopo di definire la forma mentis di un vero e proprio imprenditore del risparmio gestito.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
8 Premessa Il settore del Private Banking negli ultimi anni rappresenta uno dei segmenti di mercato maggiormente cresciuto in termini di contenuti del servizio offerto, al quale gli intermediari non intendono rinunciare. Oggi il Private Banking in Italia vale circa 992 miliardi di euro le ultime stime elaborate dall’AIPB dicono che la quota di mercato servito si assesta al 48,6% del mercato potenziale. A fine 2013 gli asset private si dividevano in 495 mld gestiti dal Private Banking, 76,9 1 mld gestiti dalle reti di promotori e 420,1 mld gestiti dal retail banking 2 . Negli ultimi anni il settore del private banking a livello internazionale e domestico è cambiato molto, gli istituti si limitavano inizialmente alla gestione del patrimonio finanziario con una offerta molto standardizzata ,gestita dai dipendenti della banca in qualità di professionisti della consulenza finanziaria (relationship manager) tenendo in considerazione i bisogni del cliente nel suo insieme ,ora la situazione ha cambiato pelle ,fino a sentire la necessità di innovare anche a livello lessicale la propria attività, sempre più spesso identificata in termini di wealth management, per sottolineare la volontà di proporre una gamma ampia di servizi a clienti con bisogni complessi 3 . 1 Fonte Magstat: Analisi del mercato servito dal PB in Italia, Settembre 2013. 2 Fonte AIPB: Stima del mercato potenziale private. 3 P.Musile Tanzi: Il manuale del Private Banker , EGEA, 2013

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi