Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Internet: una rivoluzione nella tecnologia e nell'informazione

Internet è un mezzo di comunicazione molto efficiente, probabilmente fra i migliori anche se non ancora sfruttato al massimo delle sue potenzialità.
Nella mia tesi ho analizzato come Internet possa mutare il comportamento di ognuno di noi, ho messo a confronto tutti il Web con altri mezzi di informazione.
Internet è ancora oggi un mezzo a cui non tutti possono accedere e questo motivo si parla spesso di "divario digitale", siamo quindi sicuri che esiste libertà di informazione in modo assoluto e democratico?
Per questo motivo, ho cercato di capire se la libertà di informazione, quale dovrebbe esserci in una società avanzata come la nostra, esiste veramente. Infatti, ho voluto sfatare il mito della completa libertà di parola e di informazione in Rete poiché, attraverso molti sistemi, i Governi cercano di controllare le informazioni che vengono diffuse sul Web, seppure con più difficoltà di quello che avviene tramite i mezzi di informazione tradizionali (Giornali, Televisioni o Radio).

Mostra/Nascondi contenuto.
8 1. Internet e il World Wide Web Le origini di Internet si trovano in ARP ANET, un network di computer creato nel settembre 1969 dalla Advanced Research Projects (ARPA). ARPA è stata creata nel 1958 dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. L ’obiettivo era quello di studiare un sistema di rete in grado di preservare il collegamento via computer tra le varie basi militari in caso di guerra nucleare. Inoltre, si volevano unire tutte le risorse derivanti dalla ricerca, in particolare quelle del mondo universitario, per la costruzione di una tecnologica militare migliore di quella dell' Unione Sovietica e rispondere così al lancio del Sputnik effettuato nel 1957. Il direttore dell' Information Processing Techniques Offeice (IPTO), Joseph Licklider, ha affermato che lo scopo del Dipartimento era quello di stimolare la ricerca verso l'utilizzo interattivo del computer 1 e la costruzione di ARPANET serviva a condividere online il tempo di utilizzazione del computer tra i diversi centri di elaborazione dati e i gruppi di ricerca che lavoravano per l'agenzia. Per costruire un network interattivo informatico, l'IPTO si è affidato a una nuova tecnologia di trasmissione delle telecomunicazioni, la commutazione a pacchetto (packet switching), sviluppata in maniera indipendente da Paul Baran alla Roland Corporation e da Donald Davies al British National Physical Laboratory. I primi nodi del network son sorti per collegare diverse università, ovvero la University of California di Los Angeles con lo Stanford Research Institute (SRI), poi la University of California di Santa Barbara e la University of Utah. Il passo successivo fu quello di rendere possibile la connessione di ARPANET con altri network, a cominciare dai network di comunicazione che stava gestendo ARPA, 1 cfr. Castells M. (2001), Galassia Internet, Feltrinelli, Milano, 2001, pag. 22.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Eleonora Martis Contatta »

Composta da 80 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2038 click dal 03/02/2015.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.