Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Turismo 3.0 - Il Turismo Collaborativo nell'era della Sharing Economy

Il Turismo Collaborativo è una nuova tendenza del mercato leisure, largamente apprezzata dalla generazione dei nativi digitali, che rivoluziona il modo di viaggiare e di conseguenza l'industria turistica. La Sharing Economy coinvolge diversi settori, ma il turismo è forse quello che più velocemente assorbe i meccanismi delle innovazioni tecnologiche in quanto si compone di servizi immateriali e interazioni sociali.
Piattaforme digitali come AirBnB, BlaBlacar e Gnammo mettono in contatto diretto i turisti con la popolazione locale accelerando un processo di disintermediazione della filiera turistica.
Turismo 3.0 è: collaborazione tra utenti, servizi condivisi e personalizzati, attività geolocalizzate, informazioni razionalizzate ed esperienze sociali ad alto tasso emotivo, tutti questi punti connessi in tempo reale da una retta logica e veloce quale è internet.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 TURISMO 3.0: IL TURISMO COLLABORATIVO NELL'ERA DELLA SHARING ECONOMY INTRODUZIONE Questo lavoro dal titolo "Turismo 3.0 : Il turismo nell'era della Sharing Economy " ha l'obiettivo di comprendere il panorama socio-economico che si sta delineando a seguito della crisi economica globale e del parallelo avanzamento degli strumenti tecnologici, nell'ambito del settore turistico e in particolar modo nel segmento leisure. Il tema trattato è un argomento complesso e in continuo aggiornamento, pertanto risulta difficoltoso essere esaustivi in ogni suo aspetto. L'idea della tesi è piuttosto quella di descrivere un nuovo paradigma di business turistico che supera i principi di commercio finora applicati all'industria dei viaggi e che crea uno scenario basato sulla condivisione di beni e servizi tra individui che esprimono interessi e bisogni comuni. Il lavoro si compone di quattro capitoli: Prima parte Dopo un breve accenno al concetto generale di "condivisione" , si individuano i fattori che inducono a credere prossimo il passaggio dalla generazione turistica 2.0 a quella 3.0. Seguirà un veloce excursus sulla rapida crescita dell'utilizzo di internet nella distribuzione dei servizi turistici. Si parlerà delle recenti evoluzioni del web come strumento di condivisione, dell'importanza dei Social Network e dei sistemi Peer to Peer che trasformano il viaggiatore nel solo e unico protagonista della propria esperienza, il "prosumer".

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Elena Martella Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13181 click dal 14/01/2015.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.