Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Riabilitazione Equestre in una prospettiva riabilitativa bio - psico - sociale

La mia tesi parla della Riabilitazione equestre, della disabilità, handicap e del concetto di salute, passando ad una definizione di ritardo mentale e inquadrando un nuovo tipo di auto alla persona, passando per lo sport e il contatto diretto con la natura.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Questo lavoro ha lo scopo di mostrare una nuova disciplina terapeutica, ancora in fase di sperimentazione, è una terapia riabilitativa che ha come protagonista assoluto un animale: il cavallo. Questo magnifico animale, dagli eleganti movimenti e dalle cadenze ritmiche, riesce a “relazionarsi” in un modo molto particolare con le persone che si avvicinano a lui; ma ha un tipo di relazione ancora più speciale con le persone disabili, poiché esso riesce a percepire gli stati d’animo e delle persone con cui viene a contatto. I diversi odori, le sensazioni che provoca sulle persone disabili quando viene accarezzato da loro, il prendersi cura di lui e di tutto ciò che lo riguarda, fanno si che i disabili acquisiscano una maggiore autonomia e riescano quindi, a prendersi cura di se stessi ma anche degli altri, aumentando la propria fiducia attraverso il contatto con l’animale. Tutto questo rende la persona disabile capace di riprodurre le sue emozioni, di migliorare il proprio modo di relazionarsi con gli altri e di integrarsi maggiormente attraverso la R.E. “integrata” che vede, le persone disabili e quelle “normodotate” montare insieme in una lezione di equitazione. Dopo aver terminato di parlare di tutte le caratteristiche della Riabilitazione Equestre, cioè del particolare ambiente in cui si svolgono le sedute, dei componenti dell’equipe e del modo in cui lavorano e si relazionano con il disabile, attraverso il cavallo che viene considerato come un co – terapeuta, illustrerò la fase pre – sportiva e sportiva, presentando due atleti che, terminato il percorso riabilitativo, stanno svolgendo i Campionati Italiani Paralimpici di Dressage; ottenendo degli ottimi risultati sia a livello sportivo ma anche in quello personale. L’equipe e le famiglie sono veramente soddisfatti del lavoro fatto fino ad ora; il loro sogno è vedere questi due giovani ragazzi alle future Paraolimpiadi. Fino a questo momento sono stati raggiunti degli ottimi traguardi. Spero con grande gioia che, in futuro anche altri centri aprano le porte a questa nuova terapia riabilitativa.

Diploma di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Lucia Petrone Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2041 click dal 05/03/2015.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.