Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La responsabilità del consulente tributario

La presente tesi, affronta senza pretese di esaustività, i diversi profili di responsabilità ascrivibili alla figura del consulente tributario, che necessariamente assiste il contribuente nell'adempimento ai rispettivi obblighi formali e sostanziali che ineriscono al rapporto giuridico d'imposta. Dopo una lettura in chiave meramente storica, si fornisce una rassegna dettagliata delle diverse figure professionali generalmente abilitate all'espletamento dell'attività consulenziale, per poi affrontare più nello specifico i suddetti profili di responsabilità. Naturalmente, si tiene conto dei principali interventi riformistici che hanno contraddistinto nel corso del tempo il sistema tributario italiano, fermo restando quanto sostenuto dalla dottrina e dalla giurisprudenza sul tema. Non si manca tuttavia di sottolineare, il più recente intervento legislativo in materia di voluntary disclousure e, la necessità di un professionista che assista il contribuente nell'adempimento a tutte le formalità intrinseche alla procedura, particolarmente delicata, tenendo comunque presente il fine ultimo cui questa è preposta. In definitiva, si mette in evidenza, come la condotta del consulente di fiducia, possa essere anche espressione di un disvalore sociale più grave, tale da rendere necessario l'intervento del diritto penale in funzione di extrema ratio dell'intero sistema. Frequenti sono le ipotesi di concorso di quest'ultimo, spesso definito come un professionista dell'evasione, ovvero come un 'fornitore di pacchetti elusivi', nell'ambito dell'importantissima attività di international tax planning. Si necessita in definitiva, di una lettura onnicomprensiva della presente attività, affinchè si possa addivenire ad una spiegazione a 360 gradi della materia.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE La responsabilità del consulente tributario, è un tema di vivissima attualità, generalmente dibattuto in dottrina e in giurisprudenza. Con la presente tesi, si cerca di affrontare, senza pretese di esaustività, le diverse forme in cui questa può logicamente estrinsecarsi, alla luce della disciplina vigente. Si è scelto, nella dissertazione della materia, di compiere nel primo capitolo, una sintetica digressione in merito alla disciplina generale dell’illecito tributario, cui inerisce il tema speciale qui proposto. Infatti, come si avrà modo di vedere, l’originario impianto sanzionatorio tributario, amministrativo e penale, appariva assolutamente inadeguato alle esigenze di una prassi che ormai, stava consolidandosi sempre di più. Invero, l’elevato tecnicismo della normativa, nonché il costante intervento ministeriale, attraverso una serie di circolari esplicative, rendevano sempre più necessaria la presenza di un esperto di settore, che fosse in grado di assistere il contribuente, nell’assolvimento dei generali obblighi fiscali. Di qui, la necessità di una riforma, che a partire dagli anni Novanta, viene ad investire il suddetto sistema, con lo scopo di responsabilizzare anche il professionista, in relazione all’espletamento delle suddette funzioni assistenziali. Nel secondo capitolo, si è voluto inquadrare tale figura professionale e, conseguentemente, la stessa attività di consulenza tributaria. Fermo restando quelle che sono le principali figure, generalmente abilitate all’espletamento di quest’ultima, allo stesso tempo se ne sottolinea la rispettiva libertà di esercizio. Più precisamente, risulta evidente la contestuale natura di attività non protetta, seppur generalmente espletata da professionisti, iscritti in appositi albi professionali e, sottoposti, al rispetto di specifici codici deontologici. L’accezione che nel presente lavoro viene ad accogliersi, a proposito della consulenza tributaria, è sicuramente quella più ampia, con contestuale qualificazione della stessa in termini di onnicomprensività. Naturalmente,

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Michele Gesualdi Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4389 click dal 11/03/2015.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.