Skip to content

Estetiche digitali: il caso Michael Mann

Informazioni tesi

  Autore: Lucio Giannicola Servato
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Informazione ed Editoria
  Relatore: Luca Malavasi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 182

Michael Mann si serve del mezzo digitale per creare una nuova estetica cinematografica.
Lo Stile “alla Michael Mann”, che raggiunge il suo apice in Heat, permea e si approfondisce in Collateral e Miami Vice radicalizzandone la forma per condurla verso un'espressione sempre più astratta.
In questi ultimi due film si assiste al progressivo svuotamento della sostanza narrativa, sempre meno al centro dell'attenzione, lasciando libero spazio all'elaborazione di uno stile iperrealistico sganciato dal mordente della fiction a vantaggio di un'esplorazione visiva, anzi visionaria del fatto filmico. Il trattamento squisitamente formale di una materia convenzionale opera una metamorfosi verso un alto tasso di verosimiglianza e pregnanza visiva.
Collateral e Miami Vice sono interamente contenuti nei timbri di luce, nelle atmosfere notturne, nei contrasti chiaroscurali, nei ritmi musicali sincopati, compressi, dilatati secondo il registro emotivo delle scene.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il digitale è significato molto per il mondo del cinema sotto molti aspetti. Non tutto si esaurisce con il dibattito intorno al confronto del supporto in quanto il digitale è importante nei vari campi della produzione e della post-produzione di un film. Il primo capitolo della tesi riguarda il dibattito teorico sul cinema digitale; si è detto troppo spesso e troppo facilmente che il cinema è ormai morto. Questo è assolutamente un errore perchè ciò a cui assistiamo è un processo di continua evoluzione in cui ci viene mostrato un cinema mai così vivo e così vicino allo spettatore. Certamente il tempo in cui l'individuo, per vedere un film, doveva per forza andare in sala è terminato. Tuttavia, ciò non ha significato la morte del cinema. Alcuni anni or sono si guardava alla rivoluzione digitale con il pensiero apocalittico che questa potesse portare alla dissoluzione del cinema; e invece essa è stata un procedimento che ha donato nuova linfa vitale al cinema. Il digitale è stato precocemente messo all'indice ma esso ha aperto nuovi orizzonti, nuovi scenari già profetizzati da alcuni teorici. Oggi, per vedere un film, ognuno di noi può recarsi al cinema oppure può restare a casa propria oppure, ancora, può assistervi durante un viaggio in treno o in aereo e tutto questo è merito del digitale. Il film tradizionalmente girato in pellicola viene trasmesso in sala e viene facilmente “riversato” in sistema binario per essere rifruito sul televisore di casa nostra oppure sul nostro computer portatile e addirittura sui nostri smartphone. Con l'avvento dei nuovi media il cinema è stato “trasformato”, avviando la sua diffusione in modo assolutamente capillare. Questa posizione entusiasta ha però fatto sorgere alcuni interrogativi su come rapportarsi con l'immagine digitale, ci si è chiesti cosa è ancora reale e se il digitale influisca sulla nostra percezione del reale. Indubbiamente, la logica postmoderna caratterizzata dal conflitto tra analogico e digitale, è finalmente superata perchè oggi ci si è accorti che il cinema, con l'avvento del digitale, è strutturalmente più adatto per illustrare le contraddizioni di questa contemporaneità frammentata. Se l'intensificazione della tecnologizzazione 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected].it

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

digitali
michael mann
estetiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi