Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Google Search: Problematiche Concorrenziali

Lo scopo di questo elaborato è individuare e capire le problematiche concorrenziali legate al caso che vede protagonista Google Search, nell’indagine della Commissione Antitrust europea per l’accusa di abuso di posizione dominante nel mercato dei search engine.
I search engine, ovvero i motori di ricerca, sono il primo contatto che l’ utente ha con Internet, sono la piattaforma che permette di navigare in velocità e di ricercare e ottenere nel web le informazioni, pur non conoscendo direttamente i siti nelle quali sono contenute.
La crescente importanza di questo mercato in termini di visualizzazioni e di capacità di promozione di un sito piuttosto di un altro, il crescente numero di investimenti pubblicitari da parte di aziende produttrici, la crescente offerta di servizi e la grande diffusione di Internet e della fruizione della ricerca online, fa si che nascano e si sviluppino continuamente nuovi motori di ricerca e attori concorrenti ai colossi americani nati e sviluppati a livello globale negli ultimi dieci anni. Da qui l’importanza di mantenere anche in questo mercato una linea corretta sotto il profilo della concorrenza e della tutela di essa.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Lo scopo di questo elaborato è individuare e capire le problematiche concorrenziali legate al caso che vede protagonista Google Search, nell’indagine della Commissione Antitrust europea per l’accusa di abuso di posizione dominante nel mercato dei search engine. I search engine, ovvero i motori di ricerca, sono il primo contatto che l’ utente ha con Internet, sono la piattaforma che permette di navigare in velocità e di ricercare e ottenere nel web le informazioni, pur non conoscendo direttamente i siti nelle quali sono contenute. La crescente importanza di questo mercato in termini di visualizzazioni e di capacità di promozione di un sito piuttosto di un altro, il crescente numero di investimenti pubblicitari da parte di aziende produttrici, la crescente offerta di servizi e la grande diffusione di Internet e della fruizione della ricerca online, fa si che nascano e si sviluppino continuamente nuovi motori di ricerca e attori concorrenti ai colossi americani nati e sviluppati a livello globale negli ultimi dieci anni. Da qui l’ importanza di mantenere anche in questo mercato una linea corretta sotto il profilo della concorrenza e della tutela di essa. Questo mercato seppure in continua evoluzione e mutamento ha comunque dinamiche concorrenziali del tutto simili, se non uguali, a un qualsiasi altro mercato di prodotti o servizi. Uno degli obiettivi dell’elaborato è quello, attraverso un’attenta analisi di tutte le prospettive e di tutti gli elementi che compongono il caso, di far prender coscienza che anche un’azione semplice come quella della ricerca online, mette in moto un processo economico fatto di operatori e agenti, guadagni e lavoro. Anche se il mercato sotto esame ha carattere intangibile, il rispetto delle normative per la tutela della concorrenza ed il corretto funzionamento di esso nel SEE (spazio economico europeo) deve essere garantito da organismi europei. Il mercato dei search engine o dei search results è infatti seguito e vigilato dall’Antitrust, che ha il potere di modificarne l’assetto intervenendo direttamente con varie azioni e agendo sui soggetti che ci operano. All’interno del primo capitolo è esaminato il mercato in cui opera un search engine, la scelta di spiegarne il funzionamento è appunto quella di avvicinarsi agli aspetti tecnici del mercato, scoprire gli ingranaggi e le motivazioni che muovono il mercato della ricerca online. Sono analizzate le quote di mercato, sia a livello europeo sia a livello mondiale di Google Search e dei principali concorrenti, in maniera tale da dimostrare l’effettiva posizione di Google rispetto ai concorrenti. La posizione dominante è ben visibile da una qualsiasi ricerca sulle quote di mercato Google, gli utenti europei, infatti, per più del 90% ci si affidano per le loro ricerche; questi dati sono pressoché invariati per tutte le tipologie di ricerca (da desktop e da mobile).

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Francesca Gianese Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2361 click dal 23/04/2015.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.