Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi ed ottimizzazione di un processo di taglio ad acqua

Il taglio a getto d'acqua consente di tagliare una grande varietà di materiali metallici e non, utilizzando un getto d'acqua ad elevatissima velocità, eventualmente addizionato ad una sostanza abrasiva. Negli ultimi decenni la tecnologia si è rapidamente diffusa grazie alle caratteristiche di grande versatilità e alla possibilità di tagliare materiali non lavorabili con altre tecnologie. Essendo quindi una tecnologia relativamente recente sono ampi gli spazi per la ricerca di soluzioni per la diminuzione del costo totale di taglio.
Obiettivo di questa tesi è l'analisi e l'ottimizzazione economica del processo di taglio con tecnologia Waterjet di lastre di gomma vulcanizzata di spessore 20 mm.
L'analisi e l'ottimizzazione del processo è stata svolta anche durante un tirocinio presso Xyz S.r.l., società di medie dimensioni con sede a Bologna che da 25 anni realizza pezzi su commessa, partendo dal disegno meccanico.
Il lavoro si articola in una prima fase di analisi del processo di taglio in cui si è osservata la lavorazione presso l'azienda, e si sono svolte alcune prove sperimentali volte a valutare l'influenza di parametri come velocità e portata di abrasivo sulla qualità del solco di taglio ottenibile, sia con l'utilizzo di un getto idroabrasivo, che con l'utilizzo di un getto d'acqua puro.
In una seconda fase, dedicata all'ottimizzazione economica dei parametri per l'individuazione del minor costo di taglio, si è definita una funzione descrittiva di tutte le voci di costo generate dalla lavorazione. Tramite i valori generati da questa funzione si è scelta, tra le combinazioni precedentemente sperimentate che hanno generato un determinato livello di qualità, quella che individuava i parametri ottimi per la minimizzazione del costo di taglio.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Capitolo 1: Introduzione Il taglio a getto d’acqua consente di tagliare una grande varietà di materiali metallici e non, utilizzando un getto d’acqua ad elevatissima velocità, eventualmente addizionato ad una sostanza abrasiva. Negli ultimi decenni la tecnologia si è rapidamente diffusa grazie alle caratteristiche di grande versatilità e alla possibilità di tagliare materiali non lavorabili con altre tecnologie. Essendo quindi una tecnologia relativamente recente sono ampi gli spazi per la ricerca di soluzioni per la diminuzione del costo totale di taglio. Obiettivo di questa tesi è l’analisi e l’ottimizzazione economica del processo di taglio con tecnologia Waterjet di lastre di gomma vulcanizzata di spessore 20 mm. L’analisi e l’ottimizzazione del processo è stata svolta anche durante un tirocinio presso Xyz S.r.l., società di medie dimensioni con sede a Bologna che da 25 anni realizza pezzi su commessa, partendo dal disegno meccanico. Il lavoro si articola in una prima fase di analisi del processo di taglio in cui si è osservata la lavorazione presso l’azienda, e si sono svolte alcune prove sperimentali volte a valutare l’influenza di parametri come velocità e portata di abrasivo sulla qualità del solco di taglio ottenibile, sia con l’utilizzo di un getto idroabrasivo, che con l’utilizzo di un getto d’acqua puro. In una seconda fase, dedicata all’ottimizzazione economica dei parametri per

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria Gestionale

Autore: Lisa Ghedini Contatta »

Composta da 46 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2371 click dal 02/04/2015.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.