Skip to content

Ethos e Discorso Politico: il caso di Silvio Berlusconi e di Nicolas Sarkozy

Informazioni tesi

  Autore: Xavier Dondeynaz
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: Micaela Rossi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 32

La mia tesi si concentra sulla discorso politico e cerca di mostrare alcuni meccanismi che sono tipici dei discorsi, particolarmente di quelli dei personaggi politici. L'analisi del discorso è utilissima per comprendere la personalità e le reali intenzioni degli oratori.
La tesi è fortemente attuale in quanto sono citati moltissimi personaggi della politica italiana (da Laura Boldrini a Umberto Bossi, da Emma Bonino a Giorgio Napolitano) e di quella francese.
La tesi termina con un'analisi di un discorso di Silvio Berlusconi e un discorso di Nicolas Sarkozy in due momenti di difficoltà reciproca.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 1. INTRODUZIONE: -IL CONCETTO DI MASCHERA- Nella letteratura pirandelliana una delle tematiche più presenti è senza alcun dubbio quella della maschera. Questo concetto venne analizzato da Pirandello stesso nel suo saggio intitolato “L’Umorismo” e pubblicato nel 1908 1 . Lo scrittore paragonò l’arte umoristica a quella epica e tragica, concludendo che l’arte poetica della modernità possa fondarsi solamente sull’umorismo e non sul tragico o sul epico poiché le dicotomie tipiche del passato come bene/male, vero/falso, giusto/sbagliato su cui si basavano tragedia ed epica non esistono più. Nel tempo moderno, l’umorismo è l’unica forma d’arte possibile poiché sono venute a mancare tali categorie e poiché esso non propone né valori né eroi, ma solamente personaggi incapaci di agire nell’azione pratica. 2 L’arte umoristica evidenzia il contrasto tra la forma e la vita e tra personaggio e persona. L’uomo, per trovare un valore alla propria esistenza, ha bisogno di crearsi degli autoinganni e quindi organizza il proprio tempo e la propria esistenza seguendo ideologie, convenzioni, riti, istituzioni e ideali che hanno lo scopo di rafforzare in lui tale illusione. Secondo Pirandello, l’insieme di questi autoinganni costituisce la forma dell’esistenza che blocca la spinta delle pulsioni vitali, imprigiona e cristallizza l’uomo opponendosi alla vita. L’uomo imprigionato dalla morsa della forma non è più una persona integra, in grado di agire seguendo i propri desideri, le proprie pulsioni, ma una semplice maschera che recita ruoli diversi a seconda delle esigenze dettate dal momento (la parte di figlio, marito, amico, lavoratore, studente, collega..). Nell’arte umoristica non ci sono più eroi, ma tutti gli uomini sono solo delle maschere 3 che recitano senza interrompersi mai. I personaggi pirandelliani hanno quindi due scelte: l’incoscienza o la consapevolezza. Nel primo caso, si adeguano alla forma vivendo ipocritamente e passivamente; nel secondo caso, rifiutano gli obblighi imposti dalla forma allontanandosi da essa e vivono consapevolmente, ma rompendo le convenzioni della forma sono condannati ad escludersi e ad essere esclusi dalla società e dai propri cari venendo spesso scambiati per pazzi. 4 Patrick Charaudeau 5 riprese il concetto di maschera pirandelliana nell’introduzione al suo saggio “Le Discours Politique -Les Masques du Pouvoir-” 6 sostenendo che più 1 In realtà, l’elaborazione della poetica dell’umorismo cominciò quattro anni prima. Infatti, le due premesse iniziali, corrispondenti ai primi due capitoli del saggio stesso, risalgono al 1904. 2 “L’Umorismo”, Pirandello, 1908. 3 Maschere o personaggi sono sinonimi in Pirandello. 4 In realtà sono pochissimi i personaggi delle opere di Pirandello ad essere in grado di liberarsi dalle costrizioni della forma ed ad accettare la vita. Fra questi Vitangelo Moscarda, protagonista di “Uno, Nessuno e Centomila” venendo, però, considerato da tutti pazzo. 5 Linguista francese, esperto di analisi del discorso e attualmente professore emerito dell’università di Parigi 13, ricercatore al CNRS (Centre National de la Recherche Scientifique) e membro dell’INA (Institut National de l’Audiovisuel).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

internet
politica
berlusconi
maschera
retorica
discorso
analisi dei testi
ethos
sarkozy
atto linguistico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi