Skip to content

Peter Greenaway. Il cinema: arte della visione

Informazioni tesi

  Autore: Gabriele Gatto
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Dams - Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Claudio Bisoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 54

Il cinema secondo il regista Peter Greenaway.
Una prima parte dedicata alla prima parte della vita del cineasta britannico e al suo progressivo avvicinamento a un modo di intendere e fare cinema sempre più intimamente connesso alle arti visive.
Successivamente vengono analizzati i film nei quali più si incarna tale tendenza negli anni '80 e '90.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 1. IL CAMMINO VERSO IL CINEMA 1.2 Dall’infanzia a The Falls: strutture e Land Art Alla maniera di uno scrittore molto caro a Peter Greenaway, Jorge Luis Borges, anche la vita di questo regista non è “prodiga di episodi spettacolari o piccanti” 1 . In effetti non si può certo affermare che la notorietà o il successo che può aver ottenuto Greenaway si debba in qualche modo, anche minimo, a una biografia nutrita di storie misteriose, intriganti o scandalose. Nonostante ciò non si può negare che ogni sua opera sia impregnata delle sue idee e, conseguentemente, di elementi autobiografici anche se non dichiaratamente presentati come tali. In molti personaggi dei suoi film possiamo riconoscere alcuni tratti della sua personalità, molte creature fuoriuscite dalle sceneggiature incarnano le ossessioni greenawayane e in ogni sua opera gli attori non sono altro che veicoli al servizio delle idee: “Voglio propagandare un cinema delle idee senza necessariamente sostenere un’idea in particolare. […] io discuto di cinema per amor suo” 2 . Nei suoi film le idee sottese sono integrate e fuse in maniera magistrale con la narrazione e l’immagine, e il tutto è regolato da ferree strutture organizzative. Ma come si è avvicinato al mondo della pellicola il visionario regista britannico? Nato nel 1942 in Galles, dopo pochi anni la famiglia si sposta nella periferia di Londra. Cresciuto in una famiglia piccolo borghese, nutre sin da piccolo una passione per la storia naturale e per l’ornitologia, probabilmente assorbite per osmosi dal padre, uomo d’affari che nel tempo libero si dilettava di tali svaghi. Già dagli otto / nove anni inizia a collezionare insetti e continuerà per oltre una decina d’anni: possiamo ravvisare qui un’ anticipazione della sua smisurata propensione alla catalogazione dell’esistente, alla tensione verso una categorizzazione delle infinite varietà del reale 3 . Frequenta una scuola pubblica di matrice anglicana e conservatrice, di cui mal sopporta la rigidità ma che lo infarcisce di letteratura inglese e lo spinge ad iniziare a disegnare; nel frattempo studia storia e mitologia. A quell’epoca sogna di diventare pittore e si diverte a stendere brevi racconti. Nonostante i genitori vorrebbero diventasse avvocato, il suo desiderio 1 Fernando Savater, Borges, Bari, Laterza, 2003, p. 7 2 Jonathan Hacker, David Price, Take Ten: Contemporary British Film Directors, Oxford, Clarendon, 1991, p. 212 3 Cfr. Giovanni Bogani, Peter Greenaway, Milano, Il Castoro, 1999, p. 30

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected].it

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cinema
greenaway
neobarocco
cinema e pittura
peter greenaway
il cuoco, il ladro, sua moglie e l'amante
cinema e architettura
il ventre dell'architetto
i misteri del giardino di compton house
lo zoo di venere

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi