Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Event Studies: l'analisi dell'evento come risorsa strategica delle politiche urbane e territoriali

Le grandi città e le aree metropolitane stanno subendo profondi mutamenti. La capacità di gestire gli imprevisti e le opportunità in ambiti di policy legati al territorio diventa essenziale per la buona riuscita di un evento. Nonostante ciò quasi nulla è stato elaborato e pubblicato sull'evento come oggetto di studio e di ricerca in un ambito di politiche pubbliche, di gestione e sviluppo del territorio e quindi come risorsa strategica a disposizione del policy makers, degli stakeholders e degli amministratori pubblici.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Premessa Le grandi città e le aree metropolitane negli ultimi decenni stanno subendo, in un ambito di trasformazione post-industriale, profondi mutamenti, sia a livello di società urbana che di ruolo e immagine, in un panorama sempre piø globalizzato. Vengono frequentemente in rilievo, di conseguenza, valori immateriali, come la cultura, il ‘ben-essere’, l’identificazione, la partecipazione e il coinvolgimento nella ‘cosa pubblica’. Le implicazioni derivanti da queste macro e micro-trasformazioni richiedono strumenti, competenze e strategie capaci di canalizzare le sinergie presenti sul territorio per far fronte ai nuovi bisogni e alle nuove attese della comunità di riferimento. Sfide che richiamano anche la concorrenza internazionale tra realtà territoriali, come fenomeno di livello globale. La capacità (e la volontà) di gestire gli imprevisti e le opportunità in ambiti di policy legati al territorio diventa, in un approccio non tanto atomista, ma piuttosto sistemico, essenziale per la ‘buona riuscita’ di un qualche evento occorrente. In quest’ottica l’evento non è considerato come qualcosa di casuale o fortuito, ma, piuttosto, come una vera e propria risorsa a disposizione dei policy-makers, oltre che come strumento strategico e di pianificazione, progettazione, realizzazione, gestione nell’ambito del processo decisionale riferito ad azioni socialmente rilevanti. La scelta di focalizzare la mia analisi sullo studio degli eventi è legata principalmente alla relazione, sempre piø evidente, tra questi e le politiche pubbliche. L’interesse sul tema ha sviluppato una serie di possibili domande di ricerca: - Come spiegare che, nonostante gli eventi (in particolare grandi-mega- globali) risultino avere esiti tutt’altro che scontati, la domanda da parte delle realtà territoriali (locali, nazionali) per ospitarli sul proprio territorio risulta comunque costantemente in crescita?

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luigi Cataldo Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 498 click dal 24/04/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.