Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La kafala e le adozioni internazionali nell'ordinamento giuridico italiano

La tesi analizza le adozioni internazionali in relazione all'istituto islamico della kafala. La pubblicazione inizia con la genesi dell'adozione, passando per le convenzioni internazionali inerenti, per terminare col capitolo dedicato al diritto comparato focalizzando l'attenzione sull'istituto della kafala.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE L’obiettivo che ci si prefigge con questa tesi è quello di affrontare e di analizzare l’adozione internazionale in rapporto all’istituto islamico della kafalah. Tale argomento riveste un certo interesse sia dal punto di vista socio- culturale sia di quello giuridico alla luce del multiculturalismo e dei dilaganti flussi migratori dei nostri tempi. Sono state abbattute le barriere linguistiche, doganali e culturali, trasformando così il pianeta in un vero e proprio villaggio globale dov’è sempre piø difficile stabilire dei confini non solo territoriali ma anche culturali con la conseguenza che sempre piø spesso ci si trova a dover confrontare sistemi giuridici che non utilizzano gli stessi istituti. «Le odierne società occidentali sono insiemi pluralistici, culturalmente disomogenei, caratterizzati sempre piø dalla presenza di minoranze I che chiedono il riconoscimento delle proprie specifiche identità» II . Per tale ragione «il termine “multiculturalismo” può essere usato per definire un’ideale forma di convivenza sociale attenta al pluralismo e sensibile alla difesa delle differenze» III . In altre parole il multiculturalismo tende «a definire uno stato auspicato della società futura, nel quale, superate le discriminazioni e le esclusioni che caratterizzano le società occidentali attuali, si arriverà a un pieno riconoscimento delle libertà individuali e delle differenze» IV . Il multiculturalismo di cui oggi siamo spettatori è il frutto del fenomeno della globalizzazione (o “mondializzazione”) ossia di quel processo che, a partire dagli ultimi decenni del XX secolo, ha portato all’integrazione dei mercati nei diversi paesi del mondo, sia la tendenza di certi fenomeni sociali (consumismo; I Minoranze intese quale gruppo di persone all’interno di uno Stato che si differenziano dalla maggioranza per etnia, lingua o religione. II PASTORE B., LANZA L., Multiculturalismo e giurisdizione penale, Giappichelli, Torino, 2008, pag. 5. III COLOMBO E., Le società multiculturali, Carocci, Roma, 2002, pag. 11. IV Ibidem.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Egle Boato Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1699 click dal 29/04/2015.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.