Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il patto di prova

Le problematiche connesse all'istituto del patto di prova - art. 2096 c.c.
Tesi di laurea in diritto del lavoro

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. LE GENERALITÀ DEL PATTO DI PROVA 1.1. LA DISCIPLINA PRECODICISTICA: RIFERIMENTI STORICI. Nel diritto del lavoro, forse più che in ogni altra branca del diritto, si rinviene chiaramente la tendenza alla limitazione dell’autonomia contrattuale delle parti 1 . Ciò, evidentemente pur nel rispetto dei concreti interessi delle parti stesse, trova la sua ragion d’essere nella esigenza di maggior tutela che deve apprestarsi al contraente “istituzionalmente” più debole del rapporto di lavoro. Nella disciplina del rapporto di lavoro, questa tendenza (legislativa e contrattuale) si spinge sino alla determinazione del modulo contrattuale attraverso la regolamentazione dei suoi elementi, essenziali e accidentali. Fra gli elementi accidentali del contratto di lavoro, che le parti sono libere di apporre o meno, particolare importanza assume il patto di prova. Per quanto concerne la disciplina antecedente l’art. 2096 del cod. civ., che rappresenta la struttura portante 1 Cfr. DI TEODORO, Brevi considerazioni sul patto di prova, in Dir. Lav. ,1991,I, p.191.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Dorino Rizzi Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4026 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.