Skip to content

La politica estera dell'Iran contemporaneo

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Padovan
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e di governo
  Relatore: Alberto Martinelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 243

Con la fine della Guerra Fredda sembrava conclusa l’epoca delle contrapposizioni ideologiche e lo scontro tra superpotenze pareva aver lasciato spazio all’unipolarismo, anche ideologico, dell’egemone statunitense. Nonostante per alcuni la Storia sembrava essere giunta al suo lieto fine, la realtà delle cose e la ciclicità della Storia hanno subito dimostrato che la conclusione di un ciclo altro non è che l’inizio di uno nuovo. Questa nuova fase vede la superpotenza statunitense in un relativo declino rispetto agli anni ‘90, rincorsa dal gruppo delle nazioni emergenti del BRICS che in un futuro neanche troppo lontano potrebbero essere i perni del nascente ordine multipolare.Tra i vari attori che si trovano ad operare sullo scacchiere mondiale, mettendo in discussione il ruolo degli USA e i suoi piani per il mantenimento dell’egemonia globale, vi è sicuramente la Repubblica islamica dell’Iran. Quest’attore è sicuramente una spina nel fianco nello scenario mediorientale per gli Stati Uniti e il suo più stretto alleato Israele, ed è per questo che è sempre stato demonizzato, contenuto ed ostracizzato, con l’illusione che tali strategie portassero qualche vantaggio alla stabilità regionale.Ciò che paga la nazione persiana è la diversità ideologica, che la distingue da qualunque altro tipo di ordinamento presente nell’universo occidentale ed islamico. Ovviamente attribuire solo alla diversità interna l’ostilità “occidentale” nei confronti dell’Iran sarebbe riduttivo visto il sostegno dato dagli USA a monarchie assolute come l’Arabia Saudita; tuttavia questa diversità è stata spesso usata per mettere all’indice il paese e annoverarlo tra gli “Stati canaglia” e “l’asse del male”, accostando così l’Iran sciita al regime estremista talebano dell’Afghanistan e al laico regime baathista di Saddam Hussein, entrambi nemici giurati degli ayatollah.Nel primo capitolo, dopo un breve paragrafo introduttivo sul contesto geopolitico nel quale l'Iran si trova ad agire, mi soffermerò sulla religione sciita, la cui comprensione è fondamentale per poter analizzare il principio cardine sul quale si regge l’intera Repubblica, il Velayat-e faqih. Esauriti questi argomenti analizzerò i principali organi dello Stato, usando come riferimento la stessa Carta costituzionale iraniana, ponendo particolare attenzione agli apparati di sicurezza e agli organi predisposti all'elaborazione della politica estera della Nazione. Nella parte finale del capitolo cercherò di districare la matassa istituzionale iraniana nel tentativo di fare chiarezza sui reali centri di potere nella Repubblica.Il secondo capitolo è, per così dire, dedicato alla rivalità tra Stati Uniti e Iran. Cercherò di analizzare i motivi del contrasto tra i due attori e le strategie offensive messe in atto dalle amministrazioni americane con l'avvento al potere dei neo-conservatori di George W. Bush. Alle black operations e alle sanzioni economiche Teheran ha risposto con la deterrenza militare e prove di forza atte a intimorire gli avversari, in questo capitolo vedremo le mosse principali di questo nuovo “Grande Gioco”.Il terzo capitolo è tutto dedicato alle strategie iraniane nella regione. Partirò col fare il punto sugli obiettivi di Teheran per passare poi ad analizzare i metodi messi in campo per raggiungere i suoi scopi; particolare attenzione sarà dedicata al sostegno dato ai movimenti islamici all'estero, con Hezbollah in testa, e più in generale agli sciiti nel mondo arabo. Quest'ultimo punto sarà esaminato nella cornice della cosiddetta “primavera araba”, evento che ha stravolto la regione e che Teheran non si è lasciata sfuggire. Nell'ultima parte del capitolo analizzerò quattro diversi teatri in cui la Repubblica islamica è in prima linea per espandere la propria influenza e tutelare i propri interessi nazionali, nello specifico vedremo i casi dell'Afghanistan, dell'Iraq, dell'Egitto e della Siria.Nell'ultimo capitolo di questo elaborato approfondirò la spinosa questione nucleare; dopo alcuni cenni storici sul programma nucleare inaugurato dallo Scià, esporrò gli attuali impianti iraniani di cui si è a conoscenza e le loro funzioni.Da ultimo cercherò di analizzare le principali trattative intavolate tra Teheran e le potenze occidentali e il regime sanzionatorio promosso da queste ultime. In chiusura proverò ad ipotizzare alcuni degli scenari che più spaventano i competitori di Teheran nel caso in cui questi si dotasse della famigerata bomba atomica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
% &%'(' )'** #*'(( +',-* . /%/)+ '/  (''  /%* +0%  ('1/2'  '    +/%*  *  +)'*'%0' *'.  .'* +/ + 0 )% *+,3 %/2'('1/3(''1',%'+ )%'%+' %+ %''* /)% * +',-* . '++'*'1)%  +)'&%'3  *' 4(''/+'' ///4(' * 2 %%+)- (,+* /2' /%/)+%'()%// *%%5/2' %0()%%). 6)'+ %). & +'.'(' +)'*'%0  + )%'%+'%)%*' .('/%*+' 1 %%7 "3 *%/*+ ( 1*)(''% 0%','*1'%(' /2'% )%&))*%' %/2'*% %*'--'*'++'*''*% ('% +/'%'*(%',) *' * . * */2'+*. % ('* *'+)+/ //2'*' ,%( '3,''%(%(+/)++%'*)('1'+)  %  '*    , %'%,'%  (''1',%  1- '3  .  5 +/)* ,'%' ')--/ + ,/ ('* % 6)'+ *'5 +/)* ,'%')% +% %'& %/%'+/'% *,'(*'% ' '*1 %'+)8+*' ' +* ''3'(5'* 9)'+/2'5+',*'+ (',%00 3/%'%)'( +* /00 3/%)+%'/2' +* '1' * ++'* 9) /2'. % 11  + -4*'1% ' :/2' 1  % 0%''*+ % 5 (.'*+4('1/ 3/2'  (+%1)'( 9) )%9)' *(*(% ,'%*'+'%' %')%.'*+//('% ''(+ ,/ .. ,'%' *-)*' +  (.'*+4%'*% +4;//('% '<%'/%&*% ('* %+ *'--'*()..+++'1%( ( 1  ,% */2' ++)'/,'* -  )( =) . 9)'+  (.'*+45+  +'++)+  '*,''*' %(/' '+'' '

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

geopolitica
iran
khomeini
sciiti
velayat-e-faqih
costituzione iraniana
ahmadinejad
khamenei
pasdaran
dossier nucleare iran

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi