Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le anomalie di calendario nel mercato azionario italiano

Il presente lavoro si pone come obiettivo quello di analizzare un fenomeno molto particolare dei mercati azionari: gli effetti - o anomalie - di calendario, pattern ricorrenti nelle variazioni dei prezzi azionari che hanno luogo in determinate fasi di una settimana, di un mese o di un anno.
Il capitolo 1, dopo aver descritto il percorso che ha portato alla formulazione dell’ipotesi dei mercati efficienti e della teoria della passeggiata casuale (random walk) dei prezzi azionari, ne evidenzierà i principali limiti.
Si tratteranno quindi sia le critiche alla teoria mosse dagli analisti tecnici che quelle mosse dal mondo accademico (come il P/E Effect o lo Smal Firm Effect).
Infine, si guarderà anche alle nuove critiche emerse in seguito allo svilupparsi della crisi economica e finanziaria attualmente in corso.
Il capitolo 2 tratterà invece più dettagliatamente il tema centrale del lavoro. Sarà infatti analizzata la vasta letteratura scientifica in merito agli effetti di calendario e si commenteranno gli studi relativi sia agli effetti più rilevanti, sia a quelli più curiosi.
Un’appendice riporterà poi l’opinione in merito di un esperto trader italiano.
Nel corso del capitolo 3, si riporteranno quindi le evidenze emerse da una serie di studi empirici sul mercato azionario italiano tra il 1992 e il 2011, volti a verificare la presenza delle principali anomalie di calendario.
Il quarto capitolo approfondirà infine gli argomenti dei primi tre andando ad analizzare le dimensioni sociali dei mercati finanziari e degli effetti di calendario.
Si tenterà quindi di comprendere le cause delle anomalie, ponendo l’accento sull’importante ruolo giocato dalle questioni sociologiche e psicologiche nella loro formazione.
Infine, si trarranno le conclusioni delle varie analisi effettuate mostrando, da un lato, la portata delle anomalie, dall’altro l’importanza di adottare un approccio multidisciplinare per ottenere una completa comprensione del fenomeno.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 INTRODUZIONE Il presente lavoro si pone come obiettivo quello di analizzare un fenomeno molto particolare dei mercati azionari: gli effetti - o anomalie - di calendario, pattern ricorrenti nelle variazioni dei prezzi azionari che hanno luogo in determinate fasi di una settimana, di un mese o di un anno. Il capitolo 1, dopo aver descritto il percorso che ha portato alla formulazione dell’ipotesi dei mercati efficienti e della teoria della passeggiata casuale (random walk) dei prezzi azionari, ne evidenzierà i principali limiti. Si tratteranno quindi sia le critiche alla teoria mosse dagli analisti tecnici che quelle mosse dal mondo accademico (come il P/E Effect o lo Smal Firm Effect). Infine, si guarderà anche alle nuove critiche emerse in seguito allo svilupparsi della crisi economica e finanziaria attualmente in corso. Il capitolo 2 tratterà invece più dettagliatamente il tema centrale del lavoro. Sarà infatti analizzata la vasta letteratura scientifica in merito agli effetti di calendario e si commenteranno gli studi relativi sia agli effetti più rilevanti, sia a quelli più curiosi. Un’appendice riporterà poi l’opinione in merito di un esperto trader italiano. Nel corso del capitolo 3, si riporteranno quindi le evidenze emerse da una serie di studi empirici sul mercato azionario italiano tra il 1992 e il 2011, volti a verificare la presenza delle principali anomalie di calendario. Il quarto capitolo approfondirà infine gli argomenti dei primi tre andando ad analizzare le dimensioni sociali dei mercati finanziari e degli effetti di calendario. Si tenterà quindi di comprendere le cause delle anomalie, ponendo l’accento sull’importante ruolo giocato dalle questioni sociologiche e psicologiche nella loro formazione. Infine, si trarranno le conclusioni delle varie analisi effettuate mostrando, da un lato, la portata delle anomalie, dall’altro l’importanza di adottare un approccio multidisciplinare per ottenere una completa comprensione del fenomeno.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Simionato Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 939 click dal 20/05/2015.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.