Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Ambiente Sonoro, l'olofonia nel percorso musicoterapico di pazienti con grave lesione cerebrale acquisita.

Tesi di specializzazione in Musicoterapia, l'elaborato tratta di una nuova metodica di stimolazione sensoriale uditiva, attraverso la tecnica di registrazione olofonica, in pazienti affetti da grave cerebrolesione acquisita, dell'U.G.C. del reparto di Medicina Riabilitativa dell'A.O. di Ferrara. Questo nuovo approccio musicoterapico è stato attuato attraverso un progetto costituito da diciotto sedute individuali, nelle quali sono stati raccolti ed elaborati parametri neurofisiologici e motori; portando così alla positiva considerazione sulla potenziale efficacia di questa tecnica, attraverso il raggiungimento degli obiettivi musicoterapici specifici prefissati, ma soprattutto favorendo il raggiungimento di alcuni obiettivi del processo riabilitativo globale.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Che la musica sia una caratteristica fondamentale di ognuno di noi è indiscutibile; e che riesca a rievocare ricordi ed emozioni vissute è un esperienza che chiunque ha vissuto in prima persona. Che la musica sia un linguaggio vero e proprio (J. A. Sloboda 1985), e che essa stessa sia elaborata dal nostro cervello come il linguaggio ed il movimento (I. Molnar-Szakas & K. Overy 2006), è risaputo. Che la musica già da molto tempo venga spinta sempre più verso lʼestremo da compositori, musicisti, teorici e ricercatori, portandola verso nuove frontiere, come lo è stato per i parametri che la compongono, per il suo uso nelle società, per la discriminazione tra musica e rumore, è stato ed è inevitabile. Tutti questi sono i motivi per i quali ho incominciato ad unire tasselli che componevano la mia storia, i quali disegnavano il progetto di studio attuato in questa tesi di laurea magistrale. Sono molte le domande da cui sono partito per decidere in quale modo concludere il mio percorso scolastico, sono troppe quelle che sono costretto a farmi per trovare risposte agli interrogativi che già mi ero fatto in precedenza, e sono poche le risposte e le certezze che sono riuscito a mettere assieme per essere contento e chiudere il libro dei perché che aprii da bambino. Questo scritto, che voleva essere unʼimportante risposta ad alcuni dei quesiti che sono stato costretto a farmi in questo ultimo periodo della mia vita, è stato invece la risposta ad una domanda che non mi ero mai fatto e, nello stesso tempo ha fatto sorgere una nuova serie di quesiti il cui approfondimento risulta essere interessante. Spero che questa tesi interroghi Voi che la leggete, come ha interrogato me stesso, e spero che noi insieme potremmo riempire sempre di più il vuoto lasciato dalle domande alle quali non troviamo risposta o una nuova risposta a domande che già ce lʼavevano.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Musicoterapia

Autore: Luca Ciriegi Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 901 click dal 05/06/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.