Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il reato di atti persecutori. Genesi e sviluppo della Legge contro lo Stalking

Lavoro che esplica come si è arrivati all'introduzione in Italia della Legge specifica contro gli atti persecutori.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Capitolo I ORIGINI DELLA FATTISPECIE DI REATO 1.1 Premessa Il fenomeno giuridico che, ai nostri giorni, va sempre più attirando l’attenzione dei mass- media è sicuramente quello comunemente denominato con il termine anglosassone di “stalking”. Tale termine deriva dal verbo inglese “to stalk” il cui significato, tra l’altro, è quello di “camminare con circospezione” o “camminare furtivamente”. L’esecutore di detti atti, ossia “colui che cammina in modo furtivo”, viene perciò anche definito “stalker”. Nei paesi anglosassoni il termine “stalker” è diffusamente utilizzato anche per indicare il cacciatore che si apposta per preparare un agguato alla preda e, quindi, riteniamo che il termine si sia adattato alla fenomenologia oggi trattata, rappresentando in questa maniera perfettamente, in senso figurativo, la fattispecie di reato da noi analizzata. La tipologia di reato configurata dallo stalking non costituisce assolutamente un evento nuovo, legato ai tempi moderni, ma si presenta come un comportamento antico, riscontrabile da secoli. Oggi, per l’eco che continua ad ottenere sia a causa dell’efferatezza delle aggressioni sia per la categoria dei soggetti coinvolti, tale comportamento antigiuridico si inserisce, con grande clamore e con una sempre maggiore presenza sulle prime pagine delle testate giornalistiche, tra le più risonanti notizie dei telegiornali e, in generale, dell’informazione, con una netta prevalenza nella cronaca giudiziaria.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Gioacchino Picone Contatta »

Composta da 123 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3206 click dal 05/06/2015.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.