Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Reputation Online: da strumento a strategia di sviluppo turistico

La tesi evidenzia l'importanza della reputazione online di strutture ricettive e territori, come veicolo per ottenere maggiori profitti e flussi turistici in entrata.
Viene evidenziato quindi il ruolo fondamentale di alcuni software in grado di analizzare l'enorme quantità di dati che si trova sul web in riferimento alle varie strutture e destinazioni e grazie ai quali queste possono delineare una strategia manageriale vincente.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Ogni giorno, soprattutto in questo difficile periodo per l’economia, le imprese italiane e straniere devono fronteggiare rapidi cambiamenti che investono il mercato turistico: dal cambiamento delle destinazioni dei flussi turistici, all’utilizzo della leva del prezzo per attirare clientela; dalla concorrenza alla corsa all’innovazione continua. In questo contesto, i sistemi di reputazione all’interno della rete hanno avuto un forte sviluppo nell’ultimo decennio, in seguito alla riuscita integrazione di tali sistemi in applicazioni turistiche, e soprattutto quindi nel mondo del turismo. Il motivo del loro successo risiede nel fatto che sono in grado di aiutare un utente a decidere con chi effettuare una transazione e che tipo di servizio acquistare. La possibilità da parte del management di una struttura di intervenire attraverso l’azione consapevole svolta dall’impiego di particolari incentivi per influenzare alcune dimensioni su cui si fonda la reputazione connessa al business, presuppone la conoscenza anzitutto di una serie di aspetti che richiedono l’adozione di una logica manageriale attraverso la quale poter concretamente contribuire all’accrescimento o al mantenimento dello status reputazionale conseguito. La domanda che ci poniamo è quindi: in che modo le nostre imprese che operano nel settore turistico possono restare competitive e ottenere maggiori profitti? Il presente lavoro si pone l’obiettivo di dimostrare in che modo lo sviluppo del web e dei conseguenti strumenti di pubblicità, informazione e condivisione delle opinioni possano fungere da strategia di sviluppo per le aziende e per i territori che operano nel settore turistico. Il primo capitolo lancia uno sguardo iniziale all’evoluzione del marketing turistico applicato all’uso del web. La sindrome del web 2.0 ha infatti contagiato anche il settore dei viaggi, permettendo molteplici usi del web in ambito turistico: viene in proposito descritto lo strumento del social network, come veicolo pubblicitario per aziende e territori. Sono sempre di più i viaggiatori che decidono di pianificare le loro vacanze su Internet guardando le foto su Flickr, leggendo le descrizioni su Wikipedia e le recensioni di altri viaggiatori su TripAdvisor e infine prenotando e acquistando su siti come eDreams. Il capitolo prosegue

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Sara Lisi Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1951 click dal 05/06/2015.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.