Skip to content

Aspetti della ricerca scientifica sullo spiritismo in Italia (1870-1915)

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Pesoli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Gianni Micheli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 164

Che cosa hanno in comune scienziati quali Cesare Lombroso, Charles Darwin, Thomas Huxley, Alfred Russel Wallace, Giovanni Schiaparelli, Charles Richet, Camille Flammarion, William Crookes, Oliver Lodge; filosofi quali Henri Bergson, William James, Henry Sidgwick, Giovanni Vailati; psicologi e psichiatri quali Sigmund Freud, Carl Gustav Jung, Enrico Morselli, Thèodore Flournoy; scrittori quali Luigi Capuana, Antonio Fogazzaro, Giuseppe A. Borgese, Gertrude Stein, George Eliot, Victor Hugo?
E’ un dato forse non abbastanza noto il fatto che tutti costoro, come pure molti altri personaggi del mondo della cultura, abbiano partecipato una volta almeno nella loro vita ad una seduta spiritica. Una di quelle tipiche riunioni in cui diverse persone stanno sedute attorno a un tavolo, in una stanza semibuia, in attesa che il medium evochi lo spirito di un defunto, legga il pensiero altrui o faccia muovere oggetti senza toccarli.
In realtà l’interesse per i fenomeni oggi chiamati parapsicologici fu un atteggiamento comune a molti intellettuali nel periodo a cavallo tra il XIX ed il XX secolo; così come le sedute spiritiche, la consultazione dei medium e l’insieme di credenze ad esse collegate furono pratiche e mode diffuse presso tutte le classi sociali dell’epoca.
Questa tesi si propone appunto di indagare il rapporto che uomini di scienza e filosofi soprattutto intrattennero con lo spiritismo, cercando di porre in luce le motivazioni che li spinsero ad avvicinarsi ad un mondo al tempo stesso misterioso, grottesco e inquietante.
L’ambito della ricerca si pone, come è doveroso, all’interno di ben precisi limiti geografici, cronologici e tematici.
L’area di riferimento è quella italiana, anche se nel capitolo iniziale si seguiranno l’origine e lo sviluppo della cosiddetta ricerca psichica, anticipatrice dell'odierna parapsicologia, nei principali paesi europei: Gran Bretagna, Francia ed area di lingua tedesca.
Il periodo preso in considerazione va dal 1870 al 1915 circa. Dopo un breve ma necessario excursus dedicato al magnetismo, sorta di “preistoria” dello spiritismo, viene affrontata la fase che si può definire scientifica dello studio del paranormale: intorno al 1870 si collocano le prime prove sperimentali della britannica “Dialectic Society” e del fisico William Crookes. Il 1915 è invece l’anno che segna l’entrata in guerra dell’Italia nel primo conflitto mondiale, data simbolica che corrisponde anche- almeno nel nostro paese - all’inizio di una ‘fase calante’ dell’attenzione da parte del mondo scientifico.
Nei capitoli secondo, terzo e quarto vengono analizzati i profili e i contributi delle tre personalità italiane che con maggior impegno e interesse si sono dedicate allo studio dello spiritismo: Cesare Lombroso, Enrico Morselli e Giovanni Vailati.
Il contesto è quello del tardo positivismo, in cui le scienze biologiche avevano subito una rivoluzione all’apparire della dottrina evoluzionistica di Darwin e le scienze fisiche stavano assistendo alla crisi della teoria newtoniana per opera delle nuove scoperte di Bohr, Planck, Einstein e Heisenberg. La tradizionale immagine dell’universo ne usciva sconvolta, generando a sua volta una nuova immagine dell’uomo, ulteriormente ridimensionata dopo la rivoluzione copernicana. Una tale crisi di paradigmi non solo scientifici ma culturali nel senso più ampio non fu indolore, conducendo scienziati, pensatori e letterati a confrontarsi in modo nuovo e accesissimo su temi di portata epocale: il ruolo della scienza in rapporto alla fede e alla morale, il posto dell’uomo nell’universo o nella creazione divina. In questo contesto anche lo spiritismo giocò il suo ruolo, divenendo - a seconda dei punti di vista - una nuova frontiera di ricerca per la scienza, una forma moderna ed attendibile di religione o di spiritualismo “scientifico”, quando non, invece, una mera e ingannevole mistificazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

parapsicologia
positivismo
spiritismo
spiritualismo
giovanni vailati
sigmund freud
storia della scienza
henri bergson
carl gustav jung
cesare lombroso
enrico morselli
paranormale
fenomeni paranormali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi