Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Casa Generale dei Fratelli Maristi all'Eur a Roma

In questa tesi volevo valorizzare la Casa Generale dei Fratelli Maristi accentuando su 2 punti: il suo valore archeologico industriale (l'edificio costruito da Enrico Lenti che ingloba quello precedente dell'epoca di Mussolini, costruito da Armando Brasini) e gli artisti che vi lavorarono come Angelo Biancini, Giovanni D'Aloisio e Alcide Tico.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 I. Prefazione A Roma ci sono tanti palazzi, spesso molto belli, appartenenti a congregazioni religiosi e di solito anche se passiamo sempre davanti all’ingresso di quel palazzo, non abbiamo un’opportunità di entrarci dentro. Io, che lavoro nel turismo, ogni tanto ho la fortuna di entrare in questi palazzi insieme ai miei clienti che potrebbero essere religiosi di quella congregazione o i familiari. A dire la verità non conoscevo i Fratelli Maristi quando l’agenzia turistica mi ha dato un servizio come guida/interprete per dei signori giapponesi che venivano a visitare la loro sede all’Eur. Erano un general manager e un professore di teologia di una scuola superiore Marista a Kumamoto sull’isola di Kyusyu, che volevano vedere la sede e parlare del viaggio che stanno organizzando per il 200° anniversario della fondazione dell’Istituto per l’anno 2017. All’ingresso del palazzo ci hanno accolti due Fratelli Maristi: Fratello Jose Maria lo spagnolo e Fratello Colin lo scozzese che ci hanno fatto la guida dentro la sede 1 . Colin, che è archivista, ci ha fatto entrare nell’Archivio e ci ha fatto vedere i preziosi documenti manoscritti del fondatre s.Marcellino Champagnat. Il professore giapponese gli ha chiesto se ci sono conservati anche i documenti che riguardano il Giappone e Colin gli ha detto “Allora mi metterò a cercare e quando venite nel 2017, facciamo una bella mostra qui per voi!”. Naturalmente il manager e il professore sono rimasti contetissimi. Alla fine della visita Jose Maria ci ha fatto vedere anche l’albergo accanto, che sta sempre nella stessa struttura ma gestito da una società privata. A noi sembrava perfetto per il soggiorno dei partecipanti del viaggio nel 2017. Era quasi mezzogiorno e l’ora di andare via. Ho detto a Jose Maria “Allora noi pranziamo al ristorante dell’albergo per vedere come è”, e lui ci ha detto “Ma allora mangiate con noi! Siete i nostri ospiti e noi facciamo sempre così”. Siamo invitati a mangiare insieme ai Fratelli alla mensa. C’era anche il Superiore generale Emili Turù, e Jose Maria ci ha presentati a tutti i Fratelli come se fossimo tra di loro. Naturalmente la visita è stata un grande successo per i miei clienti. Per la mia tesina ho pensato di scrivere sui Maristi perché era stata un’esperienza unica. Solo nell’arco di tre ore ho già capito lo spirito ospitante dei Fratelli. Ma sopratutto per quello che ho visto durante la visita: le statue e gli altorilievi in ceramica, i dipinti e le vetrate con storie di s.Marcellino e la Cappella Principale con la bella porta e l’altare di ceramica. Jose Maria mi ha detto che, a parte qualche informazione sul loro siti internet 2 , non esiste nessun libro scritto su

Tesi di Master

Autore: Kaori Sakai Contatta »

Composta da 27 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 265 click dal 22/05/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.