Skip to content

Middle income trap e global value chain analysis: il Vietnam nella produzione globale dell'elettronica

Informazioni tesi

  Autore: Luigi Di Costanzo
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Napoli "L'Orientale"
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Pietro Paolo Masina
Coautore: Gianluca Petito
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 155

Questo lavoro è il risultato finale di un percorso di ricerca condotto in collaborazione con il mio collega Gianluca Petito. Grazie ad un’iniziativa promossa dall’Università “L’ Orientale”, in collaborazione con l’Università di Hanoi, buona parte delle ricerche si sono svolte nella capitale vietnamita, per un periodo di tre mesi. La collaborazione è poi continuata per l’elaborazione del primo capitolo, che introduce l’argomento generale della tesi, e del capitolo conclusivo dal momento che lo studio dei due settori oggetto della ricerca, rispettivamente quello del tessile e abbigliamento e quello dell’elettronica, ci ha permesso di capire che essi, seppur diversi, sembrano avere un destino comune.
Anche se la metodologia di ricerca ha previsto principalmente la consultazione dell’ampia letteratura che caratterizza il dibattito accademico sui temi della middle income trap e della Global Value Chains Analysis, necessaria per l’ottimizzazione di questo lavoro è stata la possibilità di confrontarsi con la realtà locale e di “respirare” dal vivo la situazione corrente del Vietnam.
Obiettivo principale della tesi è quello di offrire una disamina del tema della middle-income trap (MIT) con riferimento particolare al caso del Vietnam. La trappola del medio reddito si riferisce alla difficoltà che hanno alcuni paesi nel superare la soglia del medio reddito e ad essere promossi al “grado” di economie ad alto reddito. Questo argomento è stato affrontato partendo dal framework teorico offerto dalla Global Value Chains Analysis, ritenuto di grande utilità per comprendere il contesto dell’attuale divisione del lavoro, regionale ed internazionale. Il primo capitolo, scritto in collaborazione e comune ai due elaborati, si concentra proprio sul dibattito generatosi a partire dalla previsione delle istituzioni finanziarie internazionali (in particolare della Banca Mondiale) della possibilità che determinati paesi potessero essere interessati da questo nuovo fenomeno. Questo capitolo mette in relazione le diverse posizioni di studiosi appartenenti a correnti teoriche e politiche opposte, in particolare si concentra sulla contrapposizione tra letteratura mainstream, che raggruppa autori di stampo neoclassico e sostenitori delle teorie neoliberiste e autori eterodossi di stampo statal-istituzionalista. I capitoli successivi vedono una separazione dei due lavori e si concentrano sulla disamina di due settori dell’industria vietnamita, segnatamente, quello del tessile e abbigliamento e quello dell’elettronica di consumo. Utilizzando la metodologia della GVC analysis il secondo capitolo è dedicato alla filiera internazionale del settore, con particolare riferimento alla divisione regionale del lavoro. Il terzo capitolo, invece, chiarisce la posizione occupata dal Vietnam nella catena globale di produzione del determinato settore. Le due tesi si ricongiungono nuovamente nel quarto ed ultimo capitolo, dedicato alle considerazioni finali sul tema generale della tesi. Il confronto dei due settori industriali presi in considerazione, infatti, ci ha portato a concludere che la narrazione offerta dalle istituzioni finanziarie internazionali, comune ad entrambi i settori e che insiste sulla forza autoregolatrice dei mercati e sui “compiti a casa” che il Paese deve svolgere per evitare la trappola, discosta dal nostro punto di vista che, invece, da un lato pone l’accento sulle strutture gerarchiche che caratterizzano l’attuale divisione internazionale del lavoro e dall’altro riconosce nel ruolo proattivo dello Stato una strategia fondamentale per promuovere politiche economiche adeguate e guidare il percorso di sviluppo del Paese.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 PREMESSA Questo lavoro è il risultato finale di un percorso di ricerca condotto in collaborazione con il mio collega Gianluca Petito. Grazie ad un’iniziativa promossa dall’Università “L’ Orientale”, in collaborazione con l’Università di Hanoi, buona parte delle ricerche si sono svolte nella capitale vietnamita, per un periodo di tre mesi. La collaborazione è poi continuata per l’elaborazione del primo capitolo, che introduce l’argomento generale della tesi, e del capitolo conclusivo dal momento che lo studio dei due settori oggetto della ricerca, rispettivamente quello del tessile e abbigliamento e quello dell’elettronica, ci ha permesso di capire che essi, seppur diversi, sembrano avere un destino comune. Anche se la metodologia di ricerca ha previsto principalmente la consultazione dell’ampia letteratura che caratterizza il dibattito accademico sui temi della middle income trap e della Global Value Chains Analysis, necessaria per l’ottimizzazione di questo lavoro è stata la possibilità di confrontarsi con la realtà locale e di “respirare” dal vivo la situazione corrente del Vietnam. Per questo motivo, è doveroso, da parte nostra, ringraziare l’Università “L’Orientale” per l’opportunità che ci ha offerto e in particolar modo il Prof. Pietro Paolo Masina che da anni ormai si dedica, con convinzione e passione, ai rapporti culturali tra l’Italia e il Vietnam.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

economia
vietnam
politica economica
asia
catena del valore
elettronica
samsung
global value chain
middle income trap
trappola del medio reddito

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi