Skip to content

I miti fondatori nell'iconografia monetale magnogreca: il caso di Taranto e Crotone

Informazioni tesi

  Autore: Sara Bracci
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Conservazione dei Beni Culturali
  Corso: Scienze dei beni culturali
  Relatore: Anna Rita Parente
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 130

L’intento di questo studio è quello di dimostrare quanto sia stato importante, in un processo storicamente rilevante come quello della creazione della Megale Hellas, il forte senso di identità cittadina e di coesione civica veicolato dai miti fondatori, e come la moneta ne fosse strumento comunicativo per eccellenza.
Dopo un’introduzione generale sul concetto di moneta e sul ruolo del mito nel mondo greco antico, verranno presentati i caratteri generali della monetazione magnogreca, per poi soffermarsi sulle emissioni di Taranto e Crotone.
Per quanto riguarda Taranto, si tenterà di proporre una sintesi interpretativa della figura del fanciullo sul delfino, identificato ora con Taras, ora con Phalanthos, alla luce delle fonti letterarie e delle dinamiche storico-politiche cittadine.
Per Crotone, invece, verranno analizzati il mito dell’ecista Miscello e il parasemon monetale del tripode delfico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE La moneta antica ha da sempre suscitato un profondo interesse non solo negli studiosi, ma anche nelle persone comuni che riescono a percepirne, pur senza possedere conoscenze specialistiche, il grande valore di documento storico. Moneta come indispensabile strumento di scambio, ma anche testimonianza, a volte fondamentale, del pensiero politico, culturale e religioso di un popolo, affascinante vestigia di un tempo che non è più. Un oggetto che, nel suo aspetto iconografico, si fa portatore di un messaggio simbolico preciso, la cui analisi può rivelarsi fonte preziosa. Seppur in termini diversi, questo vale per ogni epoca e per ogni società, oggi come allora. La moneta rappresenta, quindi, una via d’accesso privilegiata per poter penetrare l’essenza di una civiltà, e questo, nel mondo greco, significa, inesorabilmente, entrare in contatto con il mito. Quello mitico è tuttavia un universo molto vasto e ciò si riflette nel repertorio tipologico monetale, che risulta altrettanto eterogeneo: accanto alle già di per sé numerose divinità principali, vi sono infatti divinità meno conosciute, personaggi eroici, culti strettamente locali. Questo particolarismo territoriale trova spiegazione alla luce della spiccata autonomia della polis greca, un’autonomia che è innanzitutto politica ma che coinvolge, inevitabilmente, la sfera del sacro: l’affermazione di sé passa infatti anche attraverso l’adozione di una specifica tradizione mitica, che viene elaborata, modificata, “resa propria”. Questo patrimonio mitico, che non preclude né annulla l’appartenenza delle singole città ad una comune koine culturale e religiosa, si concretizza in un apparato iconografico, ricco e diversificato, di cui le monete rappresentano forse l’esempio più efficace per capacità di sintesi e forte impatto simbolico. Tale fenomeno si riscontra sia nella Grecia continentale, sia nelle compagini coloniali. Le emissioni magnogreche sono tuttavia caratterizzate dalla presenza ricorrente di una particolare categoria tipologica, quella degli ecisti, condottieri posti a capo della fondazione di una colonia, la cui esistenza sfuma nella leggenda e nel culto eroico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

magna grecia
archeologia classica
numismatica greca
mitologia classica
culto degli eroi
ecisti
taras
phalanthos
eroi fondatori
colonizzazione greca

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi