Skip to content

No pasa nada soy erasmus: L'etnografia di un erasmus ad Alicante

Informazioni tesi

  Autore: Lucia Schettino
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: scienze della formazione
  Corso: comunicazione interculturale
  Relatore: Pietro Meloni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 43

Il 28 agosto del 2013 partivo per quella che sarebbe diventata l'esperienza più bella e formativa di tutta la mia vita: l'erasmus ad Alicante. Ho deciso di dedicare la mia tesi di laurea al mio erasmus perchè mi ha cambiato così tanto la vita che dovevo raccontarlo e spingere gli studenti universitari a partire. Nel mio lavoro racconto sia la mia personale esperienza riportando alcune pagine del mio diario tenuto ad Alicante, sia una spiegazione più generale ed impersonale di quanto concerne l'erasmus.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I Descrizione e finalità del progetto Erasmus: memorias alicantinas Il 28 agosto 2013 ebbe inizio “una nuova epoca della mia vita 1 ” : l’erasmus in Spagna, ad Alicante precisamente. Quando feci richiesta non la presi neanche tanto sul serio, l’indecisione crebbe quando lessi la mail in cui c’era scritto che il colloquio finale sarebbe stato il giorno 8 Aprile 2013, ed io per quel giorno avevo un biglietto per Amsterdam e pensai “Amsterdam 5 giorni o Spagna per un anno?” cosa scelsi è chiaro, altrimenti non sarei qui a scrivere in questo momento. Sembrava che la sfortuna non volesse abbandonarmi quando a causa della febbre alta non mi ero presentata in segreteria il giorno in cui si doveva consegnare la lettera di motivazione senza la quale la richiesta sarebbe stata automaticamente annullata, e pensai “non sono andata ad Amsterdam ed ora sono fuori lo stesso”. Ma il giorno dopo mi recai in segreteria, con la vana speranza che un’anima buona avesse accettato lo stesso la mia lettera. Bussai alla porta dell’ufficio outgoing 2 e chiesi se ero ancora in tempo per consegnare la lettera, la coordinatrice mi disse che ero fortunata perché il postino il giorno precedente non si era presentato, così imbucai la mia lettera in quella casella con su scritto “outgoing erasmus students” , prima di imbucarla diedi un bacio portafortuna a quella lettera, pensando che quel momento non l’avrei mai e poi mai dimenticato, infatti ancora lo ricordo come se fosse ieri. In quel momento capii che era scritto nel mio destino che dovevo andare in Erasmus ad Alicante, c’erano troppe coincidenze, non potevano non accettarmi, e infatti così fu, quando uscirono le graduatorie su quella parete dell’ufficio internazionale il 29 aprile 2013, sul quale c’era scritto anche il mio nome tra dozzine di nomi e destinazioni,il cuore quasi mi uscì dal petto tanto che battè forte, pensai “è fatta, si parte.” Da quel momento in poi aspetti mesi e mesi fantasticando sull’Erasmus, guardi video su Youtube di studenti che ti spiegano com’è l’erasmus e le cose necessarie da fare prima di partire. Su Facebook inizi a scrivere a studenti che erano stati in erasmus nell’università dove dovrai andare tu, solo per avere una minima idea di quella che sarà la tua vita per un anno. Gran parte dell’erasmus si basa su riempire documenti, documenti e ancora documenti, e la paura che il sogno vada in frantumi per errori di burocrazia non ti abbandona mai. Intanto continui a vivere la tua vita come se il giorno della partenza non dovesse mai arrivare, ma poi, ben presto arriva. 1 Bronislaw Malinowski, Giornale di un antropologo, Roma, Armando, 1999: 13 2 Studenti in partenza 6

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

erasmus
studiare all'estero
viaggiare
spagna
emozioni
etnografia
alicante
amicizie straniere

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi