Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Esperienze di e-business in piccole e medie imprese

Nella tesi si ricerca e di definisce un percorso di trasformazione delle aziende industriali verso l'e-business (inteso come Supply Chain Management, Customer Relationship Management, e-commerce, e-procurement ecc.), e si verifica il framework ipotizzato mediante l'analisi di un caso aziendale concreto (Manuli Rubber Industries)

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa - VII - PREMESSA Prima di descrivere brevemente gli obiettivi del nostro lavoro, ci è sembrato utile chiarire innanzitutto cosa intendiamo per e-business. L’e-business non riguarda semplicemente le transazioni di commercio elettronico, ma implica la ridefinizione dei modelli aziendali tramite l’utilizzo della tecnologia, allo scopo di massimizzare il valore per il cliente. La creazione di nuovo valore per il cliente ne costituisce quindi l’aspetto centrale: le imprese devono individuare e sviluppare nuove proposizioni di valore, in modo da trarre vantaggio dalle capacità digitali, mediante la disaggregazione e la successiva riaggregazione dell’intera catena (rete) del valore dell’impresa (Flint, 2000; C.Mele, 2001). L’e-business è, dunque, una strategia aziendale che richiede di partire dalle necessità dei clienti e di procedere a ritroso nel processo di soddisfazione di tali necessità (R.Kalakota-M.Robinson, 2000). Esso trasforma il modo con cui un’organizzazione lavora con i fornitori, i distributori ed i partner, integrandoli in nuovi processi aziendali fondati sulle opportunità della rete; “una e-business company è un’azienda o una istituzione che ha deciso di condurre il suo core-business sulla rete, trasformando il modo di lavorare dentro e fuori l’impresa mediante l’utilizzo strategico delle nuove tecnologie e lo sfruttamento delle partnership con le altre aziende coinvolte nel processo di creazione del valore. L’e-business va quindi inteso come “un nuovo paradigma di interazione economica” (De Leo, 1998) . Definito cosa intendiamo per e-business e, di conseguenza, per e- business company, possiamo descrivere l’obiettivo del presente lavoro, vale a dire la ricerca di un modello per la trasformazione delle aziende industriali verso l’e-business, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese. Le motivazioni che ci hanno condotto a porci tale obiettivo sono dovute al fatto che l’attuale letteratura sull’e-business non consente di tracciare un quadro completo che descriva tutti gli aspetti aziendali su cui intervenire per realizzare efficacemente la transizione verso l’economia digitale. Più specificatamente, la letteratura è ricca di descrizioni sulle varie opzioni strategiche che il fenomeno e-business mette a disposizione delle aziende, quali il commercio elettronico, la gestione integrata della catena di fornitura, l’e-procurement ecc., ma non fornisce un quadro approfondito che illustri le interrelazioni tra queste nuove strategie e il business di un’azienda tradizionale. Ciò che emerge dalla letteratura è un nuovo tipo di impresa in cui tutti i processi aziendali principali (ma anche alcuni di supporto – ad es. gli approvvigionamenti MRO) sono digitalizzati, secondo il modello di impresa “virtuale”, “internetworked”, ecc., rappresentata nella realtà da pochi casi di grande successo nell’economia americana, quali Cisco, Dell, Microsoft ecc.. Una tale configurazione di impresa, tuttavia, non può, a giudizio di chi scrive, essere presa come modello, in quanto:

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Cassio Contatta »

Composta da 294 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5270 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 40 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.