Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli strumenti finanziari derivati, le diverse tipologie e le problematiche nell'esecuzione del contratto

Questo lavoro tratterà delle varie tipologie di strumenti finanziari derivati e del loro utilizzo, oltre a descrivere le quattro grandi “famiglie” (futures,opzioni, swap e derivati creditizi) di strumenti derivati questo elaborato descriverà le problematiche relative al loro utilizzo, sopratutto al fine di coprirsi dai rischi, ed alle problematiche nell'esecuzione dei contratti concernenti gli strumenti finanziari derivati scambiati nei Mercati O.T.C..
Nel capitolo 8 si discuterà del trattamento contabile, secondo gli IAS/IFRS e secondo gli italian GAAP, oltre che al trattamento fiscale dei derivati e in special modo degli swap (essendo lostrumento più utilizzato).
Anche le Amministrazioni locali italiane hanno sottoscritto diverse operazioni di finanza strutturata, soprattutto contratti swap, al fine di coprirsi dal rischio di tasso d'interesse sul debito.
Spesso però le operazioni in derivati O.T.C. hanno deluso le aspettative di chi li aveva sottoscritti, ciò ha aperto numerose controversie legali ed ha creato numerosi equivoci.
Infine nel capitolo 10 si farà una breve panoramica sull'operatività in derivati degli Enti Pubblici, mentre nel capitolo 11 si riassumeranno brevemente le vicende giudiziarie relative agli swap sottoscritti dal Comune di Milano.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Questo lavoro tratterà delle varie tipologie di strumenti finanziari derivati e del loro utilizzo, oltre a descrivere le quattro grandi “famiglie” (futures,opzioni, swap e derivati creditizi) di strumenti derivati questo elaborato descriverà le problematiche relative al loro utilizzo, sopratutto al fine di coprirsi dai rischi, ed alle problematiche nell'esecuzione dei contratti concernenti gli strumenti finanziari derivati scambiati nei Mercati O.T.C.. Il mercato dei derivati è cresciuto molto negli ultimi anni ed ha assunto un'importanza a livello mondiale, ciò è dovuto all'aumento degli scambi nel commercio internazionale e dall'evoluzione delle tecniche di gestione aziendale che hanno portato la necessità di creare nuovi strumenti di gestione dei rischi finanziari. Per questo ho deciso di trattare in questo lavoro anche le varie macro- tipologie di rischi finanziari che possono essere coperti con gli strumenti derivati, oltre ad alcune metodologie utilizzabili per misurare e quantificare il rischio, tenendo sempre presente che quest'ultimo ha sia un valore oggettivo che soggettivo, ovvero che la percezione del rischio differisce da operatore ad operatore. Le imprese per cui era stata rilevata nel corso del 2011 un’esposizione in derivati erano oltre 42mila, con un’esposizione alla fine del periodo di circa 7,4 miliardi di euro. Le aziende fanno uso per lo più di contratti di tipo swap, finalizzati alla copertura del rischio di variazione dei tassi di interesse e dal rischio di cambio, ma i derivati possono essere utilizzati anche per coprirsi dal rischio di prezzo dell'energia o dal rischio di credito. Nel capitolo 8 si discuterà del trattamento contabile, secondo gli IAS/IFRS e secondo gli italian GAAP, oltre che al trattamento fiscale dei derivati e in special modo degli swap (essendo lostrumento più utilizzato). Anche le Amministrazioni locali italiane hanno sottoscritto diverse operazioni di finanza strutturata, soprattutto contratti swap, al fine di coprirsi dal rischio di tasso d'interesse sul debito. Spesso però le operazioni in derivati O.T.C. hanno deluso le aspettative di chi li aveva sottoscritti, ciò ha aperto numerose controversie legali ed ha creato numerosi equivoci. Per questo nel capitolo 9 sarà discusso i problema dell'esecuzione dei contratti derivati O.T.C. ed agli obblighi informativi degli intermediari finanziari in fase precontrattuale, ma soprattutto in fase di esecuzione. Infine nel capitolo 10 si farà una breve panoramica sull'operatività in derivati degli Enti Pubblici, mentre nel capitolo 11 si riassumeranno brevemente le vicende giudiziarie relative agli swap sottoscritti dal Comune di Milano. 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scuola di Managment ed Economia

Autore: Diego Mazzucco Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 930 click dal 06/11/2015.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.