Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I limiti oggettivi del giudicato tributario

La questione, così attuale, circa il grado di possibile espansione del giudicato tributario dovuta alla spinta esercitata dalle molteplici decisioni del giudice di legittimità, e, da ultimo, di matrice europea pone il giurista davanti ad una scelta di campo: se restare fedele alle elaborazioni giuridiche tradizionali, coincidenti perlopiù con una visione angusta dell’istituto della res iudicata; oppure entrare in sintonia con l’indirizzo che considera questo strumento come un indefettibile “arma” a difesa della effettività della tutela giurisdizionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La questione, così attuale, circa il grado di possibile espansione del giudicato tributario dovuta alla spinta esercitata dalle molteplici decisioni del giudice di legittimità, e, da ultimo, di matrice europea pone il giurista davanti ad una scelta di campo: se restare fedele alle elaborazioni giuridiche tradizionali, coincidenti perlopiù con una visione angusta dell’istituto della res iudicata; oppure entrare in sintonia con l’indirizzo che considera questo strumento come un indefettibile “arma” a difesa della effettività della tutela giurisdizionale. Dobbiamo chiarire, fin da subito, che il dato normativo può “militare” per l’una o l’altra impostazione a seconda delle interpretazioni fornite dai vari Autori; tant’è che il ruolo predominante negli ultimi quindici vent’anni anni, nel campo tributario, è stato assolto da una giurisprudenza alquanto ondivaga che, come ben sappiamo, nelle sue ricostruzioni rimane pur sempre ancorata al caso concreto che le si prospetta in causa, al che la ricostruzione che ci viene offerta di volta in volta mai potrebbe abbracciare i molteplici profili che si connettono all’ampiezza dei limiti oggettivi del giudicato, o meglio ancora al giudicato tout court. I

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandro Merlini Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1797 click dal 03/11/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.