Skip to content

Determinazione di Way-Points per l’approssimazione di una lunga Ortodromia con tratti di Loxodromie

Informazioni tesi

  Autore: Riccardo Sanseverino
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Seconda Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Facolta di Ingegneria
  Corso: Ingegneria civile e ambientale
  Relatore: Nicola Crocetto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 107

Nella realizzazione delle opere dell’ ingegneria civile il rilievo topografico interviene in tre diverse fasi:
a) nella fase della progettazione, per apprestare carte adeguate ed eseguire misu¬re particolari, che consentano una razionale progettazione dell’ opera;
b) nella fase della costruzione per le operazioni di tracciamento, ovvero per le operazioni che consentono di individuare sul terreno i punti caratteristici dell’ opera;
c) ad opera costruita per eseguire collaudi o controlli periodici.

Questi tre punti vanno esaminati singolarmente, ma occorre tenere presente che in una corretta pratica operativa i diversi interventi hanno delle basi comuni e che attività topografica deve di conseguenza essere opportunamente pianificata nella sua interezza dal momento in cui si dà inizio al procedimento di progettazione di un’ opera.
Lo scopo della progettazione è di definire compiutamente un’ opera che possa assolvere una determinata funzione su una base di economicità, sia per quanto riguarda la realizzazione che per quanto riguarda l’ esercizio. Vanno quindi definiti tutti i particolari costruttivi dell’ opera, a volte anche le modalità di esecuzione, ed in particolare ne va valutato il costo.
La progettazione preliminare conduce ad una prima configurazione dell’ opera in relazione alle esigenze che ne richiedono la realizzazione, con valutazione tecniche ed economiche che permettono le prime scelte sulla tipologia, la grandezza dell’ opera ed il costo.
Qualsiasi opera di ingegneria va realizzata sul terreno e quindi all’ atto della progettazione va tenuto presente il costo di acquisto; le situazioni che possono esse¬re studiate su mappe adeguate condizionano a volte le scelte della progettazione.
La prima operazione che si esegue per realizzare un’opera di ingegneria civile è quella di tracciare l’ opera sul terreno, si individuano, cioè si materializzano, dei punti che individuano (caratterizzano) le linee fondamentali o altre linee delle strutture sul terreno.
Scopo di questa tesi è lo studio di percorsi minimali per il tracciamento di opere di ingegneria civile che sono sviluppate essenzialmente in enormi lunghezze, e di cui siano stabilite la località estreme terminali dell’ opera.
Il percorso minimale comporta un notevole risparmio di cammino con evidente vantaggio economico, tanto maggiore quanto maggiore è lo sviluppo longitudinale dell’opera.
Per la risoluzione del problema verranno presi in considerazione concetti, defini-zioni, tecniche grafiche e numeriche di cartografia.
In particolare verrà adottata la rappresentazione cartografica conforme di Merca-tore, il percorso ortodromico (o geodetico) di minima distanza tra due punti medi avente azimut variabile lungo il suo sviluppo, il percorso loxodromico avente l’azimut costante lungo il suo sviluppo e che è in generale più lungo del meno comodo operativamente percorso ortodromico.
Per il calcolo e la determinazione delle caratteristiche numeriche della geometria dei percorsi ortodromici e loxodromici, verranno adoperate nozioni fondamentali rispettivamente di trigonometria sferica e della Carta di Mercatore.
Il vantaggio della maggiore economicità del percorso ortodromico verrà realizzato individuando su di esso una serie di pochi punti intermedi (Way-Points), suddivi¬dendo così l’ intero percorso ortodromico in un numero contenuto di archi parziali ortodromici. Gli archi parziali ortodromici verranno sostituiti con archi di loxodromia fra gli stessi estremi, realizzando così un Percorso Poliloxodromico.
La differenza fra le lunghezze del percorso ortodromico totale ed il corrispondente percorso loxodromico risulterà tanto più elevata e significativa quanto maggiore è la distanza fra gli estremi dei percorsi.
Con il programma di calcolo automatico redatto ed implementabile facilmente, fornendo in input le coordinate geodetiche (latitudine e longitudine) degli estremi dei percorsi, verrà facilmente verificato che occorre un numero limitato di Way-Points in cui si sviluppa il più economico e facilmente realizzabile percorso poliloxodromico.
Dei Way-Points verranno altresì fornite: le coordinate geodetiche, l’azimut (rotta) e la lunghezza degli archi loxodromici parziali, valori indispensabili per la determinare la loro ubicazione nel tracciamento dell’opera.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Nella realizzazione delle opere dell’ ingegneria civile il rilievo topografico interviene in tre diverse fasi: a) nella fase della progettazione, per apprestare carte adeguate ed eseguire misu- re particolari, che consentano una razionale progettazione dell’ opera; b) nella fase della costruzione per le operazioni di tracciamento, ovvero per le operazioni che consentono di individuare sul terreno i punti caratteristici dell’ opera; c) ad opera costruita per eseguire collaudi o controlli periodici. Questi tre punti vanno esaminati singolarmente, ma occorre tenere presente che in una corretta pratica operativa i diversi interventi hanno delle basi comuni e che attività topografica deve di conseguenza essere opportunamente pianificata nella sua interezza dal momento in cui si dà inizio al procedimento di progettazione di un’ opera. Lo scopo della progettazione è di definire compiutamente un’ opera che possa assolvere una determinata funzione su una base di economicità, sia per quanto riguarda la realizzazione che per quanto riguarda l’ esercizio. Vanno quindi definiti tutti i particolari costruttivi dell’ opera, a volte anche le modalità di esecuzione, ed in particolare ne va valutato il costo. La progettazione preliminare conduce ad una prima configurazione dell’ opera in relazione alle esigenze che ne richiedono la realizzazione, con valutazione tecniche ed economiche che permettono le prime scelte sulla tipologia, la grandezza dell’ opera ed il costo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ingegneria civile
cartografia
mappa
topografia
mercatore

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi