Skip to content

The perils of information - Evidences from a family MNC

Informazioni tesi

  Autore: Davide Gamba
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria gestionale
  Relatore: TommasoMinola
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 205

What the reader of this work will see in the next pages is a Master Thesis in Management Engineering that want study knowledge management within the context of multinational family firms, focalizing effort on knowledge sharing perception gap – and its consequences – that can arise between multi-national companies’ headquarter and their branches dispersed all around the world.
Therefore, the dissertation will be focalized on three main research topics:
1. Knowledge;
2. International business;
3. Family firms.
The intersection of these three fields – as shown in figure 2 – represents the perception gaps studied.
After this brief introduction, the thesis will be split in chapters and paragraphs in order to introduce and analyse – both theoretically and practically – perception gap’s origins and evidences, surrounded by the internationalized family environment.
Virtually, the work has been divided into two big parts:
1. Quantitative research
It is represented by two sections. The first one – namely, the literature review chapter – tries to define the current state of art of scientific contributions about the three previously mentioned research topics, introducing the gap in the existing literature that can be covered by this master dissertation. On the other hand, an empirical chapter, in which – using statistical tools – I will try to answer to my proposed research questions, represents the second one.
2. Qualitative research
It is represented by a case study on SMI Group S.p.A. – a family firm located in San Giovanni Bianco (Bergamo) – worldwide leader in the packaging industry. The case will follow the guidelines suggested by the Babson College’s STEP project, an applied research project that aims to study successful transgenerational entrepreneurship practices within family firms. In addition, – thanks to an internship performed within the company’s HQ and in the Malaysian subsidiary as ERP analyst and technical trainer – principles of ethnography were applied in order to find “on the field” confirmations of academic theories.
In a first approach, within the optic of business communications, the term perception gap identifies a sort of knowledge asymmetry between two or more parties involved in a common industrial process. Roughly speaking, it can be exemplified as the gap of intentions between me, as “seller” of this dissertation, and you, the reader and “buyer” of the latter. Many reasons affect the degree of this gap. For the purpose of this work – when knowledge management is far from perfect – some distortions regarding reality can happen, generating consequences that can damage economic and social structure of an organization, which are mirrored in organization’s performances. These are (e.g., underestimation of organization’s capabilities, biased data, etc.) – quoting the famous Italian pollster Nando Pagnoncelli – the “Perils of information”, from which this work is baptized.
As for my bachelor degree thesis, I strongly wanted SMI Group as case study for my final master dissertation. This in order to highlight to academic and practitioner communities a sensational case of success above generations located in a geographical area that was not “lucky” over the last decade owing to an economic crisis that has obscured with its shadows of delocalization and eternal recession an entire population. Do not worry. This would be a story of prospect: all readers – especially youth ones as me – may be optimistic yet. Now, it is time to start…
“[…]‘cause the times they are a-changing!”

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2. LITERATURE REVIEW “If I have seen further than others, it is by standing on the shoulders of giants.” 6 This chapter aims to provide to the reader a theoretical perspective of scientific arguments that will discussed afterwards, in order to build solid foundations to applied and empirical researches proposed. 2.1 Knowledge Historically source of debate in epistemology, knowledge was firstly defined in Plato’s Theaetetus (369 BC) as nothing but perception, as true judgement and finally as a true judgement with an account. In others words, a statement – to be considered knowledge – must be justified, true, and believed. Philosophers (e.g., Nozick, and Kirkham) over centuries claimed that these conditions are not sufficient: this just to premise that, up to now, the idea of knowledge is not adequately captured by any definition (Gottschalk-Mazouz, 2008): it has different meanings to different individuals (McKinsey & Company, 2000). Although different definitions, according to McDermott (1999), main knowledge’s features are: It requires always at least a person that knows; It comes from individual’s experience; It is invisible and it usually emerges just when a necessity arises; 6 Retrieved from Isaac Newton, letter wrote to Robert Hooke on February 5 th , 1667 15

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

knowledge sharing
family business
step project
knowledge transfer tools
internationalization stretegy
mnc
social sciences

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi